Omicidio Polizzi, il fascicolo Menenti è arrivato in Corte di Cassazione

Omicidio Polizzi, il fascicolo Menenti è arrivato in Corte di Cassazione

Omicidio Polizzi, il fascicolo Menenti è arrivato in Corte di Cassazione

I fascicoli contenenti i ricorsi di Riccardo e Valerio Menenti sono arrivati in Corte di Cassazione, soltanto nel pomeriggio di ieri. Ora saranno i giudici della suprema Corte a valutare l’ammissibilità dei ricorsi.

Padre e figlio sono condannati per l’omicidio del giovane Alessandro Polizzi (il padre Riccardo all’ergastolo, il figlio a 16 anni), entrambi tornati in libertà per la scadenza dei termini massimi di custodia cautelare.

Una vicenda che aveva sollevato la rabbia dei familiari di Alessandro, ucciso nella notte tra il 25 e il 26 marzo 2013 nell’appartamento di via Ricci in cui stava dormendo assieme alla fidanzata Julia Tosti.

Della vicenda si era interessato il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede che sabato aveva inviato ispettori del ministero in Cassazione per appurare quanto accaduto. Ora, secondo quanto
comunicato dalla Suprema corte nei giorni scorsi, «si procederà all’immediata fissazione del processo». Padre e figlio attenderanno la data di fissazione del processo da liberi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*