Omicidio a Ponte D’Oddi, rito abbreviato contro Antonino Catalano

Omicidio a Ponte D'Oddi, rito abbreviato contro Antonino Catalano

Omicidio a Ponte D’Oddi, rito abbreviato contro Antonino Catalano

Il processo con rito abbreviato contro Antonino Catalano che nell’aprile scorso ha ucciso Mirco Paggi nel quartiere di Ponte d’Oddi, andrà in scena il 13 marzo. L’imputato è detenuto nel carcere di Pisa. Questa mattina si è tenuta la prima udienza preliminare a carico dell’imputato.

Il gup di Perugia, Valerio D’Andria, ha accolto la richiesta della difesa ammettendo anche la costituzione di parte civile avanzata dagli avvocati Nicodemo Gentile e Antonio Cozza avanzata per conto della madre della vittima, delle due sorelle e dei due fratelli. Come previsto dal codice, Catalano usufruirà di uno sconto di pena in seno al rito alternativo scelto.

Chiesti, a titolo di provvisionale, 150 mila euro per l’anziana donna e 100 mila a testa per ogni fratello. Mirko fu freddato da due colpi di fucile esplosi dal balcone di casa del suo assassino il 10 aprile scorso. Catalano, fermato poco dopo l’omicidio dagli agenti della squadra mobile di Perugia, ammise il delitto.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
8 ⁄ 2 =