Naso e mandibola rotti, 19enne picchiato, ha 35 giorni di prognosi

E' successo qualche giorno fa alla festa di Promano

Naso e mandibola rotti, 19enne picchiato, ha 35 giorni di prognosi

Un ragazzo di 19 anni, nella notte dell’8 luglio, è arrivato in ospedale a Città di Castello con naso e mandibola rotti. Per questo i sanitari gli han dato una prognosi di 35 giorni. Il giovane, da quanto si apprende, sembra sia stato picchiato alla festa di Promano. Prima pugni al volto e poi, accerchiato, e pestato al corpo.

Il 19enne tifernate ha deciso di sporgere denuncia e, tramite il proprio avvocato, Eugenio Zaganelli, ha presentato denuncia per minacce aggravate, lesioni gravissime e omissione di soccorso. Denuncia sporta nei confronti di un gruppo di ragazzi. Atto depositato in procura a Perugia.

Sulle cause del pestaggio saranno le forze dell’ordine ad indagare, anche perché la stessa vittima dell’aggressione non sa darne spiegazione alcuna. Si sa solo che si tratta di un gruppo di giovani tutti residenti nel territorio dell’Alto Tevere./Fonte TTV

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*