Movida selvaggia, residenti dopo una certa ora: “Fateli smettere”

 
Chiama o scrivi in redazione


Movida selvaggia, residenti dopo una certa ora: “Fateli smettere”

E’ guerra, da un lato ci sono i giovani che vogliono divertirsi, dall’altro i residenti del centro storico di Perugia che a una certa ora vorrebbero andare a dormire. E’ una movida selvaggia con i cittadini costretti in più occasioni a chiamare lo Forze dell’Ordine e nonostante i controlli i residenti non hanno ancora notato cambiamenti. E’ quanto riportano oggi i quotidiani della carata stampata.

I controlli interforze sono andati in scena anche nella notte di sabato, integrati dai volontari della protezione civile che hanno informato i più giovani sui rischi che si corrono a non mantenere le distanze e a non indossare le mascherine.

Non sono mancate le multe. Dopo le cinque fatte nella notte tra venerdì e sabato, altri tre ragazzi la notte successiva sono stati sanzionati per essere stati sorpresi a
fare la pipì contro i muri in centro.

E’ una movida che necessita di essere regolamentata, come più volte ha detto il questore Antonio Sbordone.

I problemi non sono solo a Porta Sole, alle spalle di Piazza Danti, ma si verificano anche in piazza Alfani, nella zona via Bartolo: droga, schiamazzi e vicoli usati come toilette, nonostante lì vicino, in via della Cantine, ci sia un vespasiano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*