Giovani in preda all’alcool e alla droga non rispettano neanche il posto di Polizia di via Bartolo!

 
Chiama o scrivi in redazione




Giovani in preda all’alcool e alla droga non rispettano neanche il posto di Polizia di via Bartolo!

di Morena Zingales
Altro weekend di follia in centro a Perugia! Il secondo consecutivo dopo l’ordinanza del sindaco di Perugia che vieta la vendita di alcol dopo le ore 23. Un altro residente del centro, esattamente in via Bartolo, ha inviato delle foto mostrando “lo schifo” che viene lasciato dai giovani dopo l’eccesso di tutto quello che mangiano, bevono e fumano durante le notti folli del weekend.

“Giovani in preda alcool e alla droga non rispettano neanche il posto di Polizia di via Bartolo!” – scrive così il residente, ormai esasperato, che contattando la nostra redazione dice di essere testimone da anni di atti di movida selvaggia in Centro Storico, a due passi da piazza Danti. “E’ quello che accade nelle nostre vie tutti i fine settimana da anni”.

Perugia all’alba è irriconoscibile. Viene il vomito solo a guardare le foto, gli operai della Gesenu hanno un gran bel lavoro da fare per spazzare via tutto. Si trovano bicchieri plastica ovunque, con le relative cannucce e pezzetti di limone in terra, residuo di qualche bevanda, con cicce di sigaretta. E poi vomito e fazzoletti davanti l’ingresso di un’abitazione, urina sui muri o a terra ed intorno alle auto parcheggiate in centro.

In piazza Danti, proprio sotto la scalinata della cattedrale di San Lorenzo, anche residui di bottiglie vuote, cocci di vetro, oltre ad altre bottigliette di plastica, fazzoletti, tutto intorno alla chiesa fino in piazza IV Novembre. Lungo la via Bartolo, anche una bottiglia di spumante. Bicchieri sui muretti e altri resti di movida selvaggia anche davanti al cinema Turreno e al posto fisso di Polizia in Via Bartolo. Sporcizia anche sul muretto di Porta Sole. Il vaso di una pianta è stato rovesciato e, sempre a terra, anche escrementi non di animali, ma di essere umani, con il relativo fazzoletto utilizzato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*