Mini laboratorio di droga in uno stabile abbandonato, espulsi 2 stranieri

 
Chiama o scrivi in redazione


Mini laboratorio di droga in uno stabile abbandonato, espulsi 2 stranieri

Stabile utilizzato come alloggio di fortuna da cittadini extracomunitari senza fissa dimora. Gli agenti del Reparto Volanti hanno effettuato un accertamento in una casa abbandonata lungo la via Pievaiola nel comune di Perugia.

© Protetto da Copyright DMCA

I poliziotti al loro interno hanno trovato due persone intente a dormire adagiate su un paio di materassi posti sul pavimento, fra rifiuti di ogni genere e scarti di consumi alimentari. I due, cittadini extracomunitari di origine tunisina rispettivamente di 36 e 33 anni, sono risultati, ad un primo controllo, senza fissa dimora e uno dei due non in regola con le leggi sull’immigrazione.

Gli agenti della Squadra Volante, Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, diretto dal Commissario, dottoressa Monica Corneli, durante i controlli hanno rilevato anche la presenza di residui di consumo di sostanze stupefacenti ed attrezzatura adibita allo stesso uso. Sopra un comodino, un vero e proprio kit di produzione e confezionamento di dosi di sostanze stupefacenti compreso di bilancino di precisione, sostanze da taglio, carta stagnola, oltre a tre grammi di marijuana e hashish.

I due uomini sono stati denunciati per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per invasione di edifici. Per i due sono state avviate le pratiche per la loro espulsione.

Nello stesso stabile si apprende dalla Questura, verso la fine del mese scorso, si è anche verificato un incendio scaturito probabilmente dalle masserizie abbandonate dagli utilizzatori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*