Intensificazione dei controlli sulle strade perugine e dei servizi di controllo

Intensificazione dei controlli sulle strade perugine e dei servizi di controllo

I Carabinieri di Perugia, nella settimana appena trascorsa, hanno intensificato, attraverso un massiccio dispositivo di pattuglie, l’azione di vigilanza sull’acropoli cittadina e sull’hinterland perugino, al fine di prevenire, monitorare, ed eventualmente, reprimere forme d’illegalità nonché a procedere al controllo del rispetto della normativa CoVid-19.

Le pattuglie sul territorio con l’effettuazione di numerosi posti di controllo, incrementati per prevenire anche i reati di tipo predatorio, hanno controllato 160 autovetture e 660 persone, procedendo a:

  • elevare 12 sanzioni per violazioni al Codice della Strada di cui: tre per guida senza patente, una per documenti circolazione non in regola, due per uso patente straniera non convertita, due per divieto di sosta, una per uso improprio dispositivi sonori, una per non rispetto limiti di velocità, una per non rispetto segnaletica stradale e una per non aver voluto prendere in custodia un veicolo sottoposto a sequestro.
  • deferire in stato di libertà 16 soggetti di cui tre persone per l’ipotesi di reato di furto aggravato, tre per lesioni personali, due per minaccia, una per violazione della normativa sull’immigrazione, una per incendio colposo, una per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio e una per guida sotto l’effetto di alcool.

Contestualmente, il personale impiegato nel servizio di controllo del territorio ha proseguito anche nell’attività di verifica del rispetto della normativa CoVid-19.

Nel periodo tra il 13 e il 20 dicembre u.s., i militari hanno proceduto alla verifica a campione di 486 persone e di 126 attività ed esercizi commerciali, relativamente al riscontro del “green pass rafforzato” e “green pass semplice”, elevando una sola sanzione per il non rispetto dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

I dati sopra riportati evidenziano come vi sia un grande buon senso da parte della cittadinanza, nonché una risposta diligente degli esercizi pubblici del capoluogo umbro e del suo hinterland.

Inoltre, nella mattinata di ieri 21 dicembre, i militari della Stazione di Castel del Piano (PG), congiuntamente a personale della Stazione Forestale del capoluogo, nel corso di un servizio disposto dal Comando Legione Carabinieri Umbria e finalizzato ai controlli del trasporto su strada di rifiuti, hanno elevata una sanzione amministrativa ai sensi dell’art. 193 comma 1 D.Lgs. n.152/06, per il trasporto di rifiuti non pericolosi senza il previsto formulario di identificazione rifiuti o altro documento equivalente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*