Incidente stradale a Montecastrilli, auto contro camion, due morti +++ AGGIORNAMENTO +++

 
Chiama o scrivi in redazione


Tanti amici fuori e dentro la chiesa per l'ultimo saluto a David Leonardi

Incidente stradale a Montecastrilli, auto contro camion, due morti +++ AGGIORNAMENTO +++

Gravissimo incidente stradale a Montecastrilli, lungo la strada della zona industriale. Una Volkswagen Golf con quattro ragazzi a bordo – per cause ancora in corso di accertamento – è finita contro un camion. E’ avvenuto poco dopo le ore 7 di sabato 27 luglio. Estratti dalle lamiere dai Vigili del fuoco di Terni, i giovani, tutti residenti a Terni, sono stati trasportati dal 118 al Pronto Soccorso di Terni con codice rosso. Due giovani residenti a Terni – il 31enne ternano David Leonardi e il 19enne di origini rumene Catalin Iuoras – hanno perso la vita. Gli altri due pazienti, di 20 e 25 anni, sono ricoverati in Rianimazione con grave politrauma. La prognosi è riservata.

L’autoarticolato condotto da un uomo di Perugia di circa 50 anni stava trasportando alimenti. L’impatto, secondo quanto ricostruito, è stato violento e tale da far finire l’auto, condotta dal 31enne ternano, letteralmente sotto il mezzo pesante. Il tutto è avvenuto mentre la Golf procedeva in direzione E45 e l’autoarticolato proveniva in direzione opposta.

I quattro giovani stavano rientrando in città dopo aver trascorso la serata insieme. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Terni, i carabinieri del Nor della compagnia di Amelia e del comando stazione di Montecastrilli e gli operatori del 118 con 4 ambulanze, scaglionate dalle ore 5 circa alle ore 6.55-7 circa. Indagano i Carabinieri.

I due giovani di 20 e 25 anni sopravvissuti all’incidente restano ricoverati in prognosi riservata. Uno dei due è già stato sottoposto a procedura neurochirurgica, mentre l’altro dovrà essere operato dall’equipe di ortopedia. I genitori del 19enne deceduto in sala operatoria hanno dato il consenso all’espianto delle cornee. Si è in attesa del nullaosta della magistratura per procedere all’espianto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*