Giallo a Città di Castello, morto in casa a 41 anni, ipotesi omicidio

Giallo a Città di Castello, morto in casa a 41 anni, ipotesi omicidio

Un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti è stato aperto dalla Procura di Perugia per indagare sulla morte del 41enne di Città di Castello. Si tratta di un tifernate, M.B. le sue iniziali, molto conosciuto nel rione Mattonata. Il ritrovamento nel tardo pomeriggio di mercoledì, nel cuore del centro storico.
L’uomo è stato trovato cadavere nella serata di mercoledì da un suo amico all’interno di casa sua a Città di Castello. L’allarme al 118 è stato dato da un amico che, non riuscendo a mettersi in contatto con lui da alcuni giorni, ha deciso di accedere all’interno dell’abitazione, di cui possedeva le chiavi di ingresso, per sincerarsi delle sue condizioni.

I dubbi sul decesso

I soccorritori, quando sono arrivati sul posto, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. L’uomo – scrive il procuratore Raffaele Cantone in una nota stampa –  è stato trovato ai piedi del letto con una evidente frattura la gamba sinistra ed una ferita lacero contusa al capo, nonché la presenza di sangue nei vari ambienti della casa.

Accertamenti sono andati avanti fino a notte inoltrata

Gli accertamenti sono andati avanti fino a notte inoltrata. Gli agenti della Squadra Mobile insieme a quelli dell’Anticrimine, guidati dal pubblico ministero di turno hanno fatto tutti i rilievi, anche col supporto della Scientifica.

Sulla porta di adesso è stato messo il cartello della Questura con i sigilli posti. L’intera via nel cuore del centro storico, rione Mattonata, è stata transennata per consentire i rilievi del caso. La salma è a disposizione della Procura per l’autopsia che verrà eseguita probabilmente nella giornata di sabato. Al momento nessuno risulta essere indagato e gli inquirenti non escludono nulla, neanche che il decesso possa essere avvenuto per cause naturali, magari a seguito di una brutta caduta. Il fascicolo è necessario a chiarire le circostanze che hanno portato alla morte e che, al momento non sono affatto chiare.

Nella serata sono stati sentiti alcuni testimoni che hanno prestato soccorso alla vittima nonché i suoi prossimi congiunti. Sono in corso i dovuti approfondimenti investigativi, finalizzati a ricostruire la dinamica degli eventi, la causa dell0 evento lesivo ed eventuali responsabilità penali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*