Finanza, 110 mila indagini con un milione e mezzo di interventi

Guardia di Finanza Nel Contrasto Alla Criminalità Economico-Finanziaria

Finanza, 110 mila indagini con un milione e mezzo di interventi

Finanza, 110 mila indagini con un milione e mezzo di interventi

La Guardia di Finanza ha condotto circa 1,5 milioni di interventi ispettivi e circa 110 mila indagini dal 1° gennaio 2023 al 31 maggio 2024 per combattere le attività illecite economico-finanziarie e le infiltrazioni criminali nell’economia. Questo sforzo, volto a proteggere famiglie e imprese, si intensificherà ulteriormente per garantire l’uso corretto delle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Lotta Alle Frodi e All’Evasione Fiscale

Durante le operazioni ispettive, sono stati scoperti 8.743 evasori totali, ossia soggetti completamente sconosciuti al fisco, molti dei quali operanti su piattaforme di commercio elettronico. Sono stati individuati anche 59.539 lavoratori in nero o irregolari e oltre mille casi di evasione fiscale internazionale, inclusi stabili organizzazioni occulte, manipolazioni dei prezzi di trasferimento e residenze fiscali fittizie.

In totale, 19.928 persone sono state denunciate per reati tributari, con 423 arresti. Le indagini delegate dall’Autorità giudiziaria hanno portato alla segnalazione di crediti d’imposta edilizia ed energetica inesistenti per un valore di oltre 8,3 miliardi di euro. Sono state avanzate 3.535 proposte di cessazione della partita Iva e di cancellazione dalla banca dati Vies per soggetti con profili di pericolosità fiscale.

Inoltre, 4.592 interventi in materia di accise hanno portato al sequestro di oltre 6.879 tonnellate di prodotti energetici. Sono stati eseguiti oltre 83 mila controlli doganali su merci in evasione d’imposta o contraffatte. Le attività di contrasto al contrabbando hanno portato al sequestro di 526 tonnellate di tabacchi lavorati esteri e alla denuncia di 1.130 persone.

Tutela della Spesa Pubblica

La Guardia di Finanza ha eseguito 13.683 interventi per verificare la corretta allocazione dei fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, oltre a controllare la spettanza di crediti d’imposta, contributi e finanziamenti per oltre 9,3 miliardi di euro. Sono stati effettuati 710 interventi riguardanti frodi ai danni delle risorse dell’Unione Europea, accertando irregolarità per quasi 110 milioni di euro e denunciando 667 persone.

Nel contesto nazionale, sono stati condotti 37.145 interventi, inclusi 21.500 sul reddito di cittadinanza e altre misure di supporto. Le attività hanno portato all’accertamento di contributi indebiti per oltre 812 milioni di euro e finanziamenti nazionali per più di 1 miliardo di euro. Sono state eseguite 19.674 indagini in tema di spesa pubblica, denunciando oltre 31.000 soggetti e segnalando 6.345 responsabili alla Corte dei conti per danni erariali superiori a 3 miliardi di euro.

Contrasto alla Criminalità Organizzata e Economico-Finanziaria

Nel contrasto al riciclaggio e autoriciclaggio, la Guardia di Finanza ha eseguito 2.124 interventi, denunciando 5.316 persone e ricostruendo operazioni illecite per oltre 6,8 miliardi di euro. Sono stati investigati oltre 251.880 flussi finanziari sospetti, di cui circa 500 legati al finanziamento del terrorismo.

In materia di reati fallimentari e del codice della crisi d’impresa, i beni sequestrati ammontano a 580,5 milioni di euro su un totale di patrimoni distratti di oltre 3,6 miliardi. Le indagini sulle attività di usura ed estorsione hanno portato alla denuncia di 650 persone e al sequestro di oltre 44 milioni di euro.

Operazioni di Soccorso e Ordine Pubblico

La Guardia di Finanza ha svolto operazioni di soccorso per 95.125 migranti e ha arrestato 187 scafisti da gennaio 2023. Le attività di assistenza durante emergenze come quelle in Emilia Romagna e Toscana hanno salvato migliaia di persone. Complessivamente, il Corpo ha condotto 2.429 interventi nel 2023, salvando 2.505 persone.

In ambito di sicurezza pubblica, il Corpo ha partecipato a eventi internazionali e nazionali, impiegando complessivamente 127.527 giornate/uomo nel 2023 e 60.249 nel 2024. Questi dati riflettono l’impegno costante della Guardia di Finanza nella protezione e sicurezza della popolazione e nel contrasto alla criminalità economica e finanziaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*