Doveva essere ai domiciliari, in realtà era usciva di casa quando voleva, arrestato

E' successo Penna in Teverina di Terni, ad arrestarlo i Carabinieri

Doveva essere ai domiciliari, in realtà era usciva di casa quando voleva, arrestato

Doveva essere ai domiciliari, in realtà era usciva di casa quando voleva, arrestato

Ieri sera i Carabinieri del Comando Stazione di Giove (TR) hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Roma, su richiesta dalla Procura della Repubblica capitolina, nei confronti di un uomo (71enne di origini romane nds)  – già agli arresti domiciliari presso il proprio domicilio di Penna in Teverina (TR).

L’uomo dal mese di novembre scorso era stato collocato agli arresti domiciliari in un’abitazione del piccolo borgo di Penna in Teverina su disposizione del Tribunale di Roma, dal quale era stato autorizzato ad allontanarsi due ore al giorno per poter espletare le commissioni di ordinaria quotidianità. 

In seguito ai consueti controlli, espletati dai Carabinieri della Stazione di Giove – competente per territorio – e da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile del Comando Compagnia di Amelia, il soggetto è stato sorpreso per ben due volte lontano dal proprio domicilio, al di fuori della fascia oraria autorizzata e addirittura, la seconda volta nel giorno di Natale all’interno di un ristorante nei pressi dell’abitazione.

Pertanto, visto il comportamento trasgressivo dell’uomo, il Giudice, su richiesta dei Carabinieri della Stazione di Giove avanzata alla Procura romana, ha disposto la revoca degli arresti domiciliari e la sostituzione della misura con la custodia cautelare in carcere. L’indagato, sul cui conto vige il principio di presunzione di innocenza, è stato quindi condotto presso la Casa Circondariale di Terni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*