Centro storico Perugia, un sabato sera quasi deserto, dopo rissa presidiato da Forze dell’Ordine 📸 FOTO

 
Chiama o scrivi in redazione


Ragazzine violentate, al via la perizia medica, conferito incarico

Centro storico Perugia, un sabato sera quasi deserto, dopo rissa presidiato da Forze dell’Ordine

Centro storico di Perugia quasi deserto nella serata di sabato e presidiato da tutte le forze dell’ordine. Uomini e mezzi posizionati tra Piazza IV Novembre e Piazza Danti per verificare il rispetto della nuova ordinanza emessa dal sindaco, Andrea Romizi. Il Primo Cittadino, dopo i fatti accaduti venerdì, è stato costretto a chiudere tutti i locali alle 21 di sera del centro storico e anche di Fontivegge. Tutti chiusi dopo quell’ora, tranne i ristoranti.

Le forze dell’ordine: Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Locale e Guardia di Finanza, alcuni in borghese, hanno effettuato i controlli previsti dal dispositivo di sicurezza del questore di Perugia, Antonio Sbordone. Il centro dopo le 21 ha cominciato lentamente a svuotarsi con la chiusura delle attività che devono rispettare l’ordinanza. L’operatore della Gesenu, quando tutti sono andati via, ha provveduto a sanificare la zona.

“Non c’è bisogno che vieni in centro – diceva una ragazza al telefono a un’amica – non c’è più niente è tutto vuoto. Io sono ancora qui, ma sto tornando”.

La gente venerdì sera si era raggruppata tutta all’esterno di un locale, chi senza mascherina, chi l’aveva e chi la teneva sotto al mento e chi era seduto sulle scalette del duomo a bere e fumare. Tutti episodi che hanno creato caos ed assembramenti e per concludere anche una rissa, finita tra l’altro male, con un ragazzo ferito.



LEGGI ANCHE: Movida violenta, per colpa di pochi cretini, pagano tutti

LEGGI ANCHE: Movida violenta, ragazzo finisce in ospedale, gravi danni al volto 🔴

LEGGI ANCHE: Sindaco Perugia dopo movida e rissa chiude centro storico e Fontivegge 🔴▶

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*