Avevano tre chili di droga, sorpresi dalla polizia due stranieri

 
Chiama o scrivi in redazione


Avevano tre chili di droga, sorpresi dalla polizia due stranieri

La Polizia di Stato ha arrestato, a Perugia, un 23enne ed un 21enne, entrambi del Gambia ma regolarmente soggiornanti in Italia, poiché sorpresi in possesso di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente di varia natura, nascosta presso i propri rispettivi domicili.

© Protetto da Copyright DMCA

L’attività, svolta dalla Squadra Mobile di Perugia, costituisce esito di mirati servizi di contrasto ai traffici di droga nel capoluogo umbro, disposti dal Questore Mario Finocchiaro, attraverso il selettivo monitoraggio di soggetti ritenuti dediti alle attività delittuose di cui si tratta, nonché l’individuazione di siti ed immobili costituenti meta di movimenti sospetti, per ciò stesso suscettibili di ulteriori approfondimenti investigativi.

Sulla scorta di siffatte preliminari attività di controllo del territorio, gli investigatori della Questura hanno puntato la loro lente su talune abitazioni ubicate nel centro di Perugia, accertate essere nella disponibilità di stranieri, taluno dei quali gravato da precedenti specifici in materia di sostanze stupefacenti: sono scattate così le accurate perquisizioni del personale della Sezione Narcotici della Squadra Mobile perugina, che hanno centrato l’obiettivo.

Nell’abitazione di un gambiano, già noto alle Forze di Polizia per analoghi reati, è stato rintracciato quasi 1 chilogrammo di hashish, suddiviso in 9 panetti nascosti tra gli indumenti personali in un armadio.

Analogo controllo presso il domicilio di un altro cittadino gambiano permetteva di scoprire, disseminati in una miriade di posti all’interno dell’abitazione, quasi 2 kg di marijuana, oltre a 5 grammi di hashish e bilancini di precisione.

La droga veniva sequestrata ed i due extracomunitari tratti in arresto, per essere immediatamente associati al carcere di Capanne a disposizione della Procura della Repubblica di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*