Arresti domiciliari per un 19enne accusato di rapina e tentata

Investimento e fuga, cambiò la vita di un ragazzo di 20 anni

Arresti domiciliari per un 19enne accusato di rapina e tentata

Arresti domiciliari – I Carabinieri della Compagnia di Città di Castello hanno dato esecuzione ad una ordinanza di misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Perugia nei confronti di un 19enne macedone da tempo residente a Città di Castello. Le indagini condotte successivamente alla rapina compiuta in data 23 dicembre presso il distributore di carburanti della frazione di San Secondo e della tentata rapina presso l’area di servizio di Pieve Santo Stefano (Arezzo) avvenuta in data 27 dicembre 2022, hanno permesso di acquisire una serie di elementi probatori a carico del soggetto, nei cui confronti questa Procura ha chiesto ed ottenuto la misura cautelare degli arresti domiciliari. Per i medesimi fatti i militari di Città di Castello lo scorso mese di febbraio avevano già dato esecuzione a tre misure cautelari a carico di altrettanti soggetti; in tale ambito le indagini avevano ricostruito le dinamiche delle rapine nonché il “modus operandi‘ degli indagati
(comunicato stampa del 23/02/2023 della Procura di Perugia)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*