Perugia 1416, consegnate a Montone le spoglie di Braccio

Perugia 1416, consegnate a Montone le spoglie di Braccio

Perugia 1416, consegnate a Montone le spoglie di Braccio

Dalla consegna delle spoglie di Braccio Fortebracci a Montone, alla firma per la nascita dell’Associazione umbra rievocazioni storiche, due momenti istituzionali importanti, alla presentazione degli atleti della Mossa alla torre del Magnifico Rione di Sant’Angelo. Perugia 1416 si è resa protagonista in questo fine settimana partecipando ad un evento dietro l’altro. Il momento memorabile è stato sicuramente quello in cui una delegazione di Perugia 1416, rappresentata dai priori e i gonfaloni dei cinque Rioni, ha preso parte alla cerimonia di consegna della spoglie di Braccio Fortebracci a Montone da parte della città di Perugia, un evento tanto atteso al quale è seguito un corteo in abiti medievali per le vie del borgo.

Per la prima volta, dopo secoli, l’urna contenente i resti ossei di Braccio (attualmente collocata nella sacrestia del convento della chiesa di San Francesco a Perugia), scortata dalla Compagnia del Grifoncello, fondato da Alexio Bachiorri, è stata temporaneamente collocata nel Museo di San Francesco del borgo, dove sarà visitabile fino al 2 giugno, nella mostra appositamente allestita. Nella mattina, invece, Perugia 1416 ha partecipato, ad Amelia, alla grande cerimonia per la costituzione dell’Associazione umbra rievocazioni storiche, della quale ora fa parte insieme ad altre 30 realtà della regione. Un nuova organizzazione, guidata dal neoletto presidente Carlo Paolocci, ideata per migliorare la progettualità degli eventi, ma anche unire le forze per cercare di promuovere l’Umbria, tutta insieme, anche sotto il profilo delle rievocazioni, un volano non indifferente per il turismo.

Alla cerimonia era presente la presidente Teresa Severini, accompagnata dal consigliere Riccardo Bachiorri, che è poi intervenuta insieme agli altri presidenti delle realtà aderenti vestiti con il costume storico ed accompagnati dai loro gonfaloni, oltre ai sindaci delle rispettive città. Due appuntamenti in cui l’associazione Perugia 1416 ha iniziato a diffondere anche una prima brochure della manifestazione di giugno, quest’anno con Stefano Venarucci come direttore artistico. Contenente gli appuntamenti salienti, così da poter promuovere con più anticipo l’evento, da domani sarà distribuita anche agli alberghi, nei rioni, e in punti strategici del territorio, crocevia di turisti.

Nella giornata di venerdì, il Magnifico Rione di Porta Sant’Angelo ha presentato la squadra della Mossa alla torre, il gruppo che scenderà in campo per conquistare il Palio 2019 di Perugia 1416. Saranno Nico Brachini, Luca Ceccarelli, Marco Nuzzi, Lorenzo Baldoni, Lino Bizzaglia, Lorenzo Guercini, Mattia Masotti, Enrico Brachini, Edoardo Maselli, Nicolò Giuliacci a dover tenere testa agli altri quattro Rioni, nella scenografica sfida che si terrà anche quest’anno in Piazza Matteotti. Durante la stessa giornata, i Rioni hanno partecipato all’open day dell’Università di Perugia organizzato alla Rocca Paolina, un momento di visibilità importante per farsi conoscere dai giovani, dai turisti, per divulgare la storia della città tra il Medioevo e il Rinascimento, attraverso arte, cultura e mestieri del proprio territorio, anche distribuendo materiale informativo.

Domani, domenica 14 aprile, alla Sala Fondazione Sant’Anna, il Rione San Pietro eleggerà la sua prima dama.

Rassegna stampa

Commenta per primo

Rispondi