Parco Sant’Angelo e Corso Garibaldi all’Anfiteatro, Giovanni Truppi in concerto ▶ foto

 
Chiama o scrivi in redazione


Parco Sant’Angelo e Corso Garibaldi all’Anfiteatro, Giovanni Truppi in concerto

Passerà anche a Perugia il “viaggio sui margini dell’Italia” di Giovanni Truppi. Lo scenario del concerto sarà quello dell’Anfiteatro del Parco Sant’Angelo (martedì 25 agosto, ore 21.30). L’appuntamento rientra all’interno delle iniziative targate ‘T.Urb.Azioni – Azioni Urbane con il Turbo’, a cura dell’Associazione YaBasta Perugia in collaborazione con la comunità di residenti, commercianti e associazioni della zona di Corso Garibaldi. Ancora biglietti disponibili in prevendita, ma il concerto sta andando verso il sold out.

Tra luglio, agosto e settembre Giovanni Truppi caricherà il suo piano smontabile su un camper e percorrerà il lungo perimetro delle coste italiane. Da Ventimiglia a Trieste, un viaggio sui contorni litoranei dell’Italia al termine della lunga notte dell’emergenza che diventerà un reportage d’autore per il mensile Linus. E sulla “lunga strada di sabbia”, di memoria pasoliniana, Truppi terrà una manciata di concerti in piano solo, tra cui quello di Perugia, “perché quando si cerca di assomigliare alle parole che si scrivono, ogni canzone diventa una presa di posizione civile e poetica”, afferma l’artista. Il musicista utilizzerà un pianoforte di sua ideazione ottenuto modificando un piano verticale: uno strumento di dimensioni inferiori allo standard, smontabile, ed elettrificato tramite una serie di pick-up che gli permettono di amplificarlo.

Al Parco Sant’Angelo la capienza, nel pieno rispetto di tutte le norme di sicurezza anti covid, sarà di 200 posti. In caso di pioggia il concerto si svolgerà o al chiuso o il giorno successivo.

Ingresso 13 euro alla cassa (il giorno del concerto), 15 euro in prevendita. Prevendite e info allo 06 04 06 oppure su www.diyticket.it/events/Musica/3883/giovanni-truppi e in tutti i punti SisalPay.

Giovanni Truppi è nato a Napoli nel 1981. Chitarrista e pianista, ha pubblicato quattro dischi di inediti: ‘C’è un me dentro di me’ (2009), ‘Il mondo è come te lo metti in testa’ (2013), ‘Giovanni Truppi’ (2015) e ‘Poesia e civiltà’ (2019). Quest’ultimo lavoro è stato indicato tra i migliori dischi dell’anno dai principali media italiani e dal quotidiano francese Le Monde. Il suo ultimo lavoro è “5” (2020), un Ep di cinque tracce che raccoglie collaborazioni con Calcutta, Veronica Lucchesi (La Rappresentante di Lista), Niccolò Fabi e Dario Brunori accompagnato da un libro di storie a fumetti edito da Coconino Press.

Comunità TUrbAzioni

Comunità TUrbAzioni è il nuovo progetto di rigenerazione urbana per l’associazione ‘Ya Basta! Perugia’ che prosegue il suo percorso dopo le ‘Azioni urbane con il turbo’ e la prima esperienza in città di civic crowdfunding ‘Re Take Parco Sant’Angelo’ in ottica di una riqualificazione partecipata e condivisa dell’area del centro storico perugino che comprende il Parco Sant’Angelo e Corso Garibaldi.

Dopo l’avvio di alcuni interventi di riqualificazione del Parco, proposti e scelti dalla stessa comunità del Borgo d’Oro, hanno preso il via anche gli eventi estivi. E proprio al Parco domenica 26 luglio è andata in scena con successo la prima iniziativa grazie a ‘Le Sabbat’ e in collaborazione con l’Ass. culturale Trascendanza, un progetto multidisciplinare volto alla sostenibilità culturale, ambientale e sociale. Le Sabbat si è caratterizzato con una serie di interventi sonori, performance e installazioni come invito a sperimentare nuove forme di ascolto e interazione, ridurre la distanza uomo-natura e favorire una rinascita collettiva.

Questi invece i prossimi appuntamenti attualmente in programma al Parco:

Martedi 25 agosto

Giovanni Truppi in concerto – IN VIAGGIO SUI MARGINI DELL’ITALIA – TOUR

Dal 18 al 20 settembre

Gemini Network – Festival radio indipendenti: il primo festival di Gemini, un network di radio indipendenti che riunisce una quindicina di realtà disseminate in tutto il territorio nazionale. Il festival, oltre ad avere la presenza di decine di collaboratori delle tante radio presenti nel network, avrà diversi momenti laboratoriali e di dibattito riguardanti le tematiche della comunicazione radiofonica e delle sue trasformazioni. Durante il Festival si cercherà di implementare l’esperienza di Gemini con una nuova assemblea pubblica e aperta, prevista per domenica 18, come momento conclusivo della kermesse.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*