La Grande Classica al Borgo Stagione Concertistica a Perugia


Scrivi in redazione

La Grande Classica al Borgo Stagione Concertistica a Perugia

La Grande Classica al Borgo Stagione Concertistica a Perugia

Giunta alla sua III edizione la Stagione Concertistica  dal titolo “La Grande Classica al Borgo” è il frutto di una collaborazione tra  due istituzioni territoriali: l’Associazione Borgo S.Antonio – Porta Pesa e l’A.Gi.Mus. di Perugia, nata per far conoscere al pubblico e valorizzare  uno dei più antichi borghi  della città con le sue strutture architettoniche più significative di grande valore storico e  artistico: la chiesa di S.Antonio abate e l’oratorio, recentemente riportato al suo splendore, dopo quattro anni di restauri, dai soci della Associazione.

Il programma musicale approntato dal direttore artistico dell’A.Gi.Mus., maestro salvatore Silivestro è finalizzato proprio per dare lustro a questi monumenti storici.

Il calendario degli eventi si sviluppa da febbraio a dicembre attraverso un itinerario di  20 concerti  che vedranno alternarsi, tra la chiesa e l’oratorio S.Giovanni, giovani talenti solisti, gruppi da camera strumentali , vocali e corali. Un lungo itinerario musicale  che in 20 tappe presenterà  i diversi linguaggi musicali che si sono succeduti nel corso dei secoli. Una vera educazione all’ascolto.

Come da tradizione, Il programma si apre con un concerto dedicato alla musica barocca, titolato “Gli splendori del Barocco” per valorizzare uno dei gioielli più prestigiosi che la chiesa S.Antonio abate possiede: l’organo più antico di Perugia datato 1654. Riportato all’antico splendore dal maestro Eugenio Becchetti, questo gioiello sarà il protagonista del concerto di inaugurazione. L’organista  Eugenio Becchetti  ed il baritono umbro Mauro Borgioni presenteranno musiche di grandi compositori dell’epoca. Un altro appuntamento  di particolare rilievo sarà il concerto del complesso vocale e strumentale assisano  i Trobadores, che proporrà  musica e canti medioevale e rinascimentale per ricordare il 500° anniversario della morte di Raffaello di cui la chiesa  del Borgo porta copia di un a sua opera. Un concerto è stato programmato per la festa della mamma, nella seconda domenica di maggio.

Un ciclo di concerti sarà dedicato alla chitarra, frutto della collaborazione con Umbria Guitar festival del maestro Sandro Lazzeri: L’oratorio ospiterà tutti i concerti solistici e da camera di questo strumento. Il programma propone alcuni concerti lirici dal titolo “Invito all’Opera” tra cui spiccano l’esecuzione della Serva padrona di Pergolesi ad opera della compagnia lirica di Perugia “MusiCosmicamente” di Maria Grazia Pittavini ed un singolare concerto dedicato all’Arte compositiva delle prime donne rossiniane: le celebri interpreti delle opere di Rossini quali la Colbran, la Malibran e la Patti le cui composizioni saranno eseguite dal mezzosoprano Diana Bertini e accompagnate ed illustrate dal pianista Stefano Ragni.

E’ in via di definizione il Master Class, Corso di Perfezionamento di Canto da Camera che sarà tenuto nella seconda settimana di luglio da Marinella Pennicchi, docente al Conservatorio G.Verdi di Milano ed ex residente in Corso bersaglieri. L’organo ritornerà protagonista in dicembre, nel penultimo concerto  tenuto da alcuni giovani organisti della cattedra di organo del prof. Claudio Brizi  e dal Coro di Voci bianche e dal Coro giovanile, diretto da Franco Radicchia del Conservatorio Morlacchi di Perugia.

Chiuderà infine la stagione la Stagione il tradizionale concerto di Natale con il Coro di Voci Bianche “Ottava Aurea” di Perugia diretto da Mario Cecchetti. Ma all’interno di questa sontuosa cornice  troveremo uno stuolo di giovani talenti: pianisti, contrabbassisti, clavicembalisti, chitarristi ed in particolar modo lo straordinario virtuosismo della pianista ucraina Elisabetta Pluzkho.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*