Covid Cgia, preoccupa tenuta 18mila gelaterie e pasticcerie interessate da Dpcm

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid Cgia, preoccupa tenuta 18mila gelaterie e pasticcerie interessate da Dpcm

Covid Cgia, preoccupa tenuta 18mila gelaterie e pasticcerie interessate da Dpcm

“Il nuovo lockdown approvato quest’oggi non interesserà solo bar, pizzerie e ristoranti, ma anche 18.200 gelaterie e pasticcerie appartenenti al settore dell’artigianato che in Italia danno lavoro a oltre 50 mila addetti. La preoccupazione per la tenuta economica ed occupazionale di queste attività è molto elevata”. A dirlo, in una nota, è la Cgia.

“La salute delle persone va sempre messa al primo posto, ma anche il futuro di molte gelaterie e pasticcerie artigiane è a rischio. Con l’obbligo della chiusura anticipata – commenta il coordinatore dell’Ufficio studi della Cgia Paolo Zabeo – corriamo il pericolo che nel giro di qualche mese tante imprese a conduzione familiare siano destinate a chiudere definitivamente.

Per evitare tutto ciò è necessario che il Governo intervenga tempestivamente, prevedendo contributi a fondo perduto immediati, moratoria fiscale e contributiva, almeno fino alla fine dell’anno, e istituzione di una corsia preferenziale per la presentazione della domanda e il pagamento della cassaintegrazione per tutti i dipendenti di questo settore”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*