Spaccia hashish al centro storico di Foligno, preso dalla Finanza

Disoccupato con numerosi precedenti di polizia inerenti lo spaccio, è stato sorpreso nell’ambito di un blitz condotto dai Finanzieri

Guardia di Finanza di Foligno arresta spacciatore, coltivava marijuana in casa

Spaccia hashish al centro storico di Foligno, preso dalla Finanza FOLIGNO – Tirava le fila dello spaccio di hashish nel centro storico il tunisino, E.N., di anni 33, che i militari della Compagnia di Foligno hanno tratto in arresto nella serata di lunedì.

L’uomo, disoccupato con numerosi precedenti di polizia inerenti lo spaccio, è stato sorpreso nell’ambito di un blitz condotto dai Finanzieri della Compagnia di Foligno, mentre, dalla sua abitazione del Centro, ove scontava la misura dell’obbligo di dimora irrogatagli sempre per la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti, svolgeva l’attività di spaccio. A richiamare le attenzioni investigative dei finanzieri era stato proprio l’intenso via vai di giovani nei pressi della sua abitazione posta a pochi passi dalla centralissima Piazza della Repubblica.

Uno di questi, sottoposto a controllo appena uscito, veniva sorpreso con diversi grammi di hashish. Scattava, così, la perquisizione presso l’abitazione “incriminata” che ha permesso di rinvenire e sottoporre a sequestro diverse centinaia di euro, provento dall’attività di spaccio, oltre a 150 grammi di stupefacente del tipo hashish pronto per essere immesso in commercio.

Nei confronti dell’uomo, si è pertanto proceduto all’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre l’acquirente, giovane italiano incensurato, è stato segnalato alla Prefettura di Perugia. La successiva udienza di convalida tenutasi presso il Tribunale di Spoleto ha confermato la responsabilità del tunisino che è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di firma presso la Caserma di Piazza XX Settembre.

L’attività di servizio svolta testimonia, ancora una volta, il costante presidio esercitato dalle Fiamme Gialle sul territorio a contrasto di un fenomeno connotato da forte pericolosità sociale, al fine di evitare il rischio che tali sostanze vengano illecitamente commercializzate e consumate soprattutto da soggetti di giovane età che, alla ricerca di nuove emozioni, assumono comportamenti e abitudini non sane.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*