Claudia Koll In viaggio verso… Albertus & Carmel a Perugia

PERUGIA – con Felicia Bongiovanni, Michele Amadori, i giovani talenti della Star Rose Academy e due eremite carmelitane. “In viaggio verso… Albertus & Carmel” fa tappa, nella versione Promo, alla Sala Giovanni Paolo II della Parrocchia Oasi S. Antonio in Perugia, Via L. Canali 14, nei giorni 6 e 7 dicembre alle ore 21.15.  Nato dal CD “Albertus & Carmel – il sogno e il dono”, di Suor Mariarosaria Calabrese e Suor Mariagiulia Verdi, lo spettacolo scritto dalle due carmelitane racconta, in musica e parole, le vicende di donne e di uomini lontani nel tempo, eppure vicinissimi a noi: un’umanità concreta fatta di sogni, delusioni, entusiasmo, sconfitte, speranze. Claudia Koll, regista e interprete principale, si alternerà sul palco con la cantante soprano Felicia Bongiovanni, dotata di capacità interpretative estremamente coinvolgenti, con il cantautore Michele Amadori, artista raffinato e sensibile, e con due ballerini della Star Rose Academy (l’Accademia che ha formato il talento di Suor Cristina Scuccia!). Si alternerà al pianoforte il M° Enrico Bianchi, Direttore del Coro di Sant’Ercolano di Perugia.Sorprendente l’intensità emotiva che sanno trasmettere Claudia Koll e Felicia Bongiovanni nell’inedito  lavoro scritto appositamente per loro dalle autrici; inoltre le voci delle due artiste, una nella recitazione, l’altra nel canto, si intrecciano con effetto drammatico e coinvolgente.

I protagonisti dello spettacolo sono Sant’Alberto di Gerusalemme, patriarca in Terra Santa agli inizi del XIII secolo, e un gruppo di pellegrini che attraverso un percorso, pieno di imprevisti, giungerà fino al Monte Carmelo, luogo dove un incontro inatteso segnerà per loro l’inizio di una nuova avventura.

Sono persone profondamente autentiche, che non si arrendono al tempo difficile né si fanno illusioni: cercano di migliorare le cose a partire da se stessi. E ci dicono, più con la vita che a parole, che in tempo di guerra è possibile aprire una via di pace, in tempo di corruzione è possibile aprire una via di giustizia e di onestà e in tempo di odio è possibile aprire una via all’amore.

È uno spettacolo per tutti: chiunque abbia occhi aperti e cuore libero, bambino, giovane o adulto, credente e non credente, potrà scoprire che uomini e donne medievali possono essere persone sorprendenti e interessanti e che le loro debolezze e i loro sogni non sono poi tanto diversi dai nostri.

Il progetto, sia del Promo, sia della versione completa del Musical, che è attualmente in via di allestimento, vuole essere un segno di speranza nel tempo complesso che stiamo vivendo e occasione per raccogliere fondi a scopo di beneficenza per l’iniziativa “L’Albero carmelitano” dell’Associazione “Nel Segno del Carmelo” nonché per la costruzione del Centro Ospedaliero “La Piccola Lourdes” a Ngozi (Burundi) da parte dell’Associazione onlus “Le Opere del Padre”, di Claudia Koll.

Sponsor della due serate è Frate indovino, presente con la rinnovata linea dedicata all’erboristeria e che, al termine dello spettacolo, offrirà ai partecipanti una degustazione di tisane

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*