Ricostruzione post sisma Castelluccio di Norcia: al via l’indizione per la procedura negoziata

Terremoto: Castelluccio "modello progettuale importante"

Ricostruzione post sisma Castelluccio di Norcia: al via l’indizione per la procedura negoziata

Un altro passo in avanti verso la ricostruzione di Castelluccio di Norcia è stato fatto dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione (USR) Umbria, soggetto attuatore del progetto di ricostruzione post-sisma 2016 della frazione nursina. Venerdì 16 settembre è stata indetta dalla sezione “Gare e contratti” dell’USR Umbria la procedura negoziata per l’affidamento di un Accordo Quadro con un unico operatore  per i servizi di progettazione, fattibilità tecnica ed economica, definitiva ed esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e incarico di direzione dei lavori, relativi alla ricostruzione degli edifici pubblici e privati, urbanizzazioni primarie e secondarie, comprese le strutture fondali antisismiche e accessorie, inerenti il complesso degli “interventi di ricostruzione del centro storico di Castelluccio di Norcia”.

La procedura negoziata, senza bando, è stata indetta ai sensi dell’art. 54 del D.lgs n. 50/2016 e s.m.i.; art. 63 Dlgs n. 50/2016 e dell’art. 11, c. 1, lettera c) dell’Ordinanza Speciale del Commissario Straordinario n.18 del 15/07/2021. La scadenza è prevista per il 29 settembre 2022.

La lettera di invito è stata inviata ai cinque operatori economici altamente qualificati già individuati con indagine di mercato del 10 maggio scorso. L’intera procedura si svolgerà in modalità telematica, ex art. 58 del Codice, mediante l’utilizzo della piattaforma “Portale acquisti Umbria” per un importo di 6.110.000 euro.

L’aggiudicazione sarà effettuata secondo il criterio del prezzo più basso, ai sensi dell’art. 11, comma 3 dell’Ordinanza Speciale n. 18/2021.

L’Accordo quadro avrà la durata complessiva di quattro anni.

Responsabile unico del procedimento è l’ingegner Gianluca Fagotti, dirigente del servizio Ricostruzione Privata dell’USR Umbria. Responsabile del procedimento di affidamento è l’architetto Filippo Battoni, dirigente Servizio Ricostruzione Pubblica USR-Umbria. Direttore dell’esecuzione del contratto è l’ingegner Elisabetta Aisa, del Servizio Protezione Civile ed Emergenza della Regione Umbria.

Il progetto di ricostruzione di Castelluccio è stato presentato nei giorni scorsi al Politecnico di Torino, nell’ambito del XIX convegno dell’Associazione Nazionale Italiana di Ingegneria Sismica (ANIDIS) e dell’XVIII convegno Anti-seismic Systems Internationale Society (ASSISi) (https://bit.ly/3BMnrpB).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*