Riapre al traffico, per la stagione invernale, la 685 “delle Tre Valli Umbre”

nel tratto attualmente chiuso per lnel tratto attualmente chiuso per lavori post sisma tra gli svincoli di Pescara del Tronto e Forca Canapine, lungo l’itinerario Norcia-Arquata del Trontoavori post sisma

 
Chiama o scrivi in redazione


Riapre al traffico, per la stagione invernale, la 685 “delle Tre Valli Umbre”

Da lunedì 23 dicembre sarà temporaneamente riaperta al traffico per la stagione invernale la strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre”, nel tratto attualmente chiuso per lavori post sisma tra gli svincoli di Pescara del Tronto e Forca Canapine, lungo l’itinerario Norcia-Arquata del Tronto.

  • IN SINTESI
    1 – dal 23 dicembre, per tutto l’inverno, sarà possibile transitare interamente sulla strada statale evitando il percorso alternativo 2 – da marzo 2020 sarà ripristinata l’attuale configurazione per consentire il completamento dei lavori

L’apertura provvisoria, concordata con i Comuni e gli Enti locali interessati, consentirà di migliorare il collegamento interregionale tra Norcia e la provincia di Ascoli Piceno durante l’inverno, anche in caso di neve o condizioni meteo sfavorevoli, evitando il percorso alternativo che attualmente garantisce il passaggio lungo l’itinerario.

Il transito sarà consentito a tutte le autovetture e ai veicoli con massa non superiore a 3,5 tonnellate, a doppio senso di circolazione. Solo in corrispondenza di uno dei cantieri attivi il traffico sarà regolato a senso unico alternato.

Dal mese di marzo 2020 sarà poi ripristinata la configurazione attuale, con transito sulla viabilità provinciale, al fine di consentire il completamento dei lavori.

I lavori di ripristino post sisma

Complessivamente, sulla strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre”, in qualità di soggetto attuatore di Protezione Civile e del MIT, Anas (Gruppo FS italiane) ha avviato interventi di ripristino dei danni causati dal sisma per un investimento complessivo di circa 96 milioni di euro, con oltre 15 imprese impiegate. Gli interventi riguardano sia il consolidamento strutturale delle opere stradali lesionate (gallerie e viadotti) sia la sistemazione dei versanti instabili e la costruzione di opere di protezione dalla caduta massi.

In particolare, tra Norcia e Arquata del Tronto – in assoluto il tratto più colpito dai terremoti del 2016-2017 – il sisma aveva causato gravi danni strutturali compromettendo 10 gallerie e 8 viadotti e rendendo necessaria la chiusura di circa 7 km di strada.

Anas aveva da subito avviato gli interventi per la riapertura della galleria San Benedetto e i lavori di messa in sicurezza delle sottostante viabilità provinciale, ripristinando il collegamento Norcia-Arquata del Tronto in modalità provvisoria ad aprile 2018. Con l’avanzamento dei lavori erano state poi gradualmente ampliate le fasce orarie di apertura fino all’eliminazione totale.

Lo scorso agosto era stato infine riaperto anche il tratto in corrispondenza dell’innesto sulla SS4 “Salaria” (video: https://www.youtube.com/watch?v=6bR_7FjvQX8).

Il programma di ripristino della viabilità

Anas è il soggetto attuatore del Programma di ripristino e messa in sicurezza della viabilità interessata dagli eventi sismici, che ha uno sviluppo complessivo di circa 15.300 km, di cui circa 11.000 di competenza Comunale. Considerata la diffusione e la complessità del danno rilevato sulla rete, il Programma procede per stralci successivi a seconda delle priorità. Ad oggi sono stati composti 6 stralci che prevedono complessivamente 1035 interventi per un importo di investimento complessivo di circa 953 milioni di euro.

I primi due stralci del programma riguardano 506 interventi prioritari per circa 473 milioni di euro. Di questi, sono stati progettati e appaltati lavori per il 98% dell’importo dell’investimento previsto, utili a risolvere 498 criticità, per un investimento di circa 463 milioni di euro. Ad oggi sono in corso, in avvio o ultimati lavori per la realizzazione di 419 interventi per un importo di circa 412 milioni di euro pari al 87% dell’investimento previsto.

Per informazioni sull’avanzamento del Programma di ripristino delle strade colpite dal sisma e sui relativi bandi di gara è possibile consultare il sito internet www.anas-sisma2016.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*