Decreto Legge sisma, presidente Donatella Tesei, Regioni inascoltate

Decreto Legge sisma, presidente Donatella Tesei, Regioni inascoltate

Decreto Legge sisma, presidente Donatella Tesei, Regioni inascoltate

«Con dispiacere abbiamo constatato che la gran parte degli emendamenti che erano stati condivisi con tutte le Regioni interessate dal sisma non sono stati accolti nel testo definitivo, specialmente quelli di natura economica e quelli che riguardano il potenziamento del personale delle strutture».

E’ quanto afferma la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, che sottolinea come “sicuramente la mancanza di discussione, soprattutto al Senato dove è stata posta la ‘fiducia’,  non ha contribuito ad arricchire il decreto Sisma con quelle che erano le indicazioni che arrivavano, anche attraverso le Regioni, dai sindaci, dalle associazioni, dagli imprenditori e dai cittadini dei territori coinvolti. Mi auguro che almeno i provvedimenti economici possano trovare spazio nella manovra di Bilancio del Governo”.

La prossima settimana – annuncia la presidente – sarò nuovamente a Roma per una riunione con il Commissario straordinario alla ricostruzione nella quale faremo il punto alla luce del decreto oggi licenziato e per tracciare una via concreta nella direzione di una ricostruzione che necessità, il più presto possibile – conclude – , di un cambio di marcia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*