Umbria arti marziali fijlkam vicina agli alluvionati di Senigallia

Umbria arti marziali Fijlkam vicina agli alluvionati di Senigallia

Umbria arti marziali fijlkam – Mirabile iniziativa quella che il Comitato Regionale Umbria Fijlkam ha condotto in favore degli alluvionati di Senigallia. In occasione dello stage interregionale di Jujitsu agonistico e tradizionale tenutosi a San Martino in Campo a Perugia il Comitato Regionale Umbria diretto dal Presidente Andrea Arena ha devoluto l’intero incasso della giornata al Comune di Senigallia come segnale di vicinanza del movimento delle Arti marziali umbre alla popolazione marchigiana.

di Andrea Arena

L’iniziativa si è resa possibile grazie alla collaborazione degli oltre cento partecipanti all’evento, provenienti dalle regioni del centro Italia, dalla collaborazione dei tecnici-docenti e maestri e dal contributo del Comitato Regionale Lazio coordinato dal M°Giuliano Spadoni.

Alla cerimonia di consegna dell’assgeno simbolico hanno partecipato il Vicesindaco, Assessore allo Sport del Comune di Senigallia Riccardo Pizzi e Marco Masi presidente del Comitato Regionale Fijlkam.

Il vicesindaco Riccardo Pizzi “Siano onorati di questa splendida iniziativa che vede l’estrema vicinanza del mondo sportivo alla realtà del paese. Un grazie agli amici umbri che si sono dimostrati particolarmente attenti alle criticità emerse in questo periodo a dir poco particolare per la nostra popolazione”.

Arti marziali

Il Presidente del Comitato Marche Marco Masi”Mi sono emozionato quando ho saputo, dall’amico Andrea Arena, dell’iniziativa che l’Umbria voleva mettere in campo a favore dei nostri conterranei. Questo è un forte segnale di come la famiglia federale Fijlkam sia attenta ed unita, lo si percepisce in questi momenti di difficoltà dove molte delle nostre associazioni hanno vissuto in primis l’emergenza alluvione. Un grazie dal profondo del cuore a nome di tutto il movimento marchigiano ad Andrea e agli amici umbri”

Conclude il Maestro Andrea Arena, presidente regionale Fijlkam Umbria:”E’ un piccolo contributo ma un segnale che vuole essere ricco come significato per dimostrare come il nostro movimento abbia concretamente delle radici di grande rispetto, attenzione alla quotidianità.

I valori delle nostre amate discipline prescindono dal lavoro in palestra ma si estrinsecano nella vita di tutti giorni attraverso delle azioni che rispecchiano le pure virtù delle arti marziali. Un grazie di cuore va rivolto a tutto il movimento regionale, all’associazione Dolce Arte, promotrice dell’evento, club eccezionale diretto da Cristiano e Valeriano Casagrande, a Giuliano Spadoni, Pompilio Attili e a tutti i maestri, tecnici e allo staff che, con il proprio contributo  hanno reso possibile la realizzazione dell’evento… di certo il primo di una lunga serie”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*