Sir Volley al lavoro in vista della trasferta di Padova campionato superlega

Sir al lavoro in vista della trasferta di Padova campionato superlega

Sir Volley al lavoro in vista della trasferta di Padova campionato superlega

– Lavoro fisico al mattino in sala pesi, allenamento tecnico nel pomeriggio sul campo centrale del PalaBarton. Questo il menù giornaliero della Sir Safety Conad Perugia che, nonostante il periodo non certo fortunato complici alcune problematiche di ordine fisico (in primis l’infortunio di Fabio Ricci), fa quadrato e si prepara al prossimo impegno ufficiale, la trasferta di giovedì nel posticipo del quinto turno di Superlega in casa della Kioene Padova. Posticipo che vedrà i Block Devils in campo di fronte alle telecamere di Raisport.

Si lavora per crescere a Pian di Massiano, si lavora per affinare l’intesa tra i reparti, si lavora per trovare a tempo di record i nuovi equilibri di gioco e di uomini con l’assenza di Ricci, uno dei migliori tra i bianconeri in questo inizio di stagione.

Tutto questo evidentemente con un occhio puntato anche alla classifica della Superlega che vede Perugia a otto lunghezze dalla capolista Civitanova. Un avvio di campionato con alcune difficoltà e le tante modifiche al calendario (i ragazzi di coach Heynen giocheranno giovedì la quarta gara fuori casa sulle prime sei) costringono ora i Block Devils a dover rincorrere e, se da una parte c’è la consapevolezza che la stagione è appena iniziata e che tanti ed evidenti sono i margini di miglioramento della squadra, è altrettanto vero che ora diventa fondamentale mettere fieno e soprattutto punti in cascina.

Sull’importanza del match di dopodomani si esprime il libero di Perugia Alessandro Piccinelli:

“Giovedì per noi è una partita sicuramente molto molto importante su un campo molto molto difficile e ce lo ricordiamo bene dallo scorso anno. Padova è una squadra attrezzata, arriva da una vittoria piena a Sora e sarà certamente galvanizzata. Per noi sono importanti i tre punti e soprattutto è importante ritornare alla vittoria, dovremo dare il massimo per tornare a Perugia con la posta in palio”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
5 + 6 =