Sir Safety Conad battuta dal Modena

Sir Safety Conad

Sir Safety Conad battuta dal Modena

Un vantaggio di due set non basta a Perugia che manca nel quarto parziale il colpo decisivo e cade 13-15 al tie break sotto i colpi dell’opposto olandese Nimir. Rychlicki (20 palloni vincenti) il migliore dei suoi. Domenica gara 4 al PalaPanini, i Block Devils devono vincere per restare in corsa.

La Leo Shoes PerkinElmer Modena sbanca ancora il PalaBarton in gara 3 di semifinale scudetto e si riporta avanti nella serie che porta in finale. Non capitalizza un vantaggio di due set la Sir Safety Conad Perugia che cade al tie break sotto i colpi dell’Mvp Nimir (39 punti con 5 ace ed il 59% su 60 attacchi). Match da montagne russe a Pian di Massiano con continui capovolgimenti di risultato, con tanto spettacolo ed anche con diversi errori, figli dell’importanza della posta in palio (ben 66 complessivi delle due squadre). Numeri del match molto equilibrati, gli ospiti la spuntano di un’incollatura ed alla fine dei conti la differenza la fanno una Modena migliore in attacco (56% contro 50%) ed alcune giocate dei singoli decisive nei momenti topici. In casa Sir doppia cifra per Rychlicki (20 punti con 2 ace ed il 56% in attacco, il migliore dei suoi), Leon (18 palloni vincenti con il 55% sotto rete) ed Anderson (12). Domenica al PalaPanini gara 4. Servirà una grande prova tecnica e di carattere dei bianconeri per rimettere ancora una volta tutto in discussione.


Ufficio stampa Sir Safety Conad Perugia


IL MATCH

I sette di domenica in campo al via per Grbic. Primo break del match con i contrattacchi di Leon e Rychlicki (4-2). Ricci mantiene le distanze con il primo tempo del 7-5. Muro di Anderson, poi ace di Giannelli con l’ausilio del nastro (9-5). Modena torna a contatto con il turno al servizio di Sala (10-9).

Si gioca punto a punto con Leon che mette a terra la pipe del 15-13. Nimir pareggia i conti (15-15). Entra Travica e mette l’ace (18-16). Ngapeth pareggia (20-20). Bruno trova l’ace e Modena passa avanti (21-22). Contrattacco di Nimir (21-23). Ngapeth porta i suoi al set point (22-24). Doppia fischiata a Nimir, si va ai vantaggi (24-24). Fuori Mazzone, vantaggio Perugia (25-24). In rete Nimir, il primo set è dei Block Devils (26-24). Avvio di secondo set in equilibrio con Nimir che mette a terra il pallone del 3-3. Fuori l’attacco di Van Garderen (5-3). Maniout di Ngapeth e parità (6-6). Leon sfonda il muro in contrattacco (8-6). Ancora il capitano bianconero (10-7). Due di Nimir riportano a contatto Modena (11-10). Ace di Sala e parità (11-11). Maniout di Van Garderen, vantaggio ospite (11-12). Si gioca punto a punto con le due squadre incollate (16-16). Muro vincente di Leon (17-16). In campo Plotnytskyi per il servizio ed arriva l’ace (21-19). Anderson mantiene le distanze (23-21). Leon a bersaglio, set point Perugia (24-22). In campo Travica per il servizio. Grande difesa del Drago, Leon capitalizza e Perugia raddoppia (25-22). Parte forte Modena nel terzo parziale con Nimir dai nove metri (2-6 con due ace). Rychlicki toglie l’olandese dal servizio (3-6). Ace anche di Van Garderen, poi out Leon (3-9). Dentro Plotnytskyi per Anderson. Solè chiude il primo tempo dopo un lungo scambio (5-9). Ngapeth (attacco e muro) fa ripartire i suoi (5-11). Perugia commette errori in serie e gli ospiti prendono il largo con Grbic che pesca a piene mani dalla panchina (6-19). Perugia recupera qualche punto con i turni al servizio di Travica e Plotnytskyi (2 ace per l’ucraino), ma il set è segnato. Lo chiude Ngapeth (16-25). Si riparte con equilibrio (3-3). Non si schioda la parità (6-6).

Doppio ace di Nimir (6-8). Fuori Solè (7-10). Modena scappa via con Nimir (9-13). Perugia non riesce ad accorciare (12-16). Ace di Rychlicki (15-17). Muro vincente di Anderson (17-18). Contrattacco di Rychlicki e parità (19-19). Vantaggio Perugia con Rychlicki (22-21). Stankovic capovolge (22-23). Rychlicki (23-23). Set point Modena (23-24). Out Van Garderen, si va ai vantaggi (24-24). Ace di Rychlicki, match point Perugia (25-24). Stankovic (25-25). Fuori Sala (26-25). Nimir dopo un lungo scambio (26-26). Ngapeth in contrattacco, set point Modena (26-27). Solè in primo tempo (27-27). Mazzone (27-28). Ricci per le vie centrali (28-28). Nimir in diagonale (28-29). Fuori il contrattacco di Van Garderen (29-29). Sempre Nimir (29-30). Ace di Nimir, si va al tie break (29-31). Subito avanti Modena (0-2). 3-5 dopo l’errore al servizio di Leon. Muro di Nimir (4-7). Si cambia campo con Modena avanti 5-8. Fuori Anderson (5-9). Leon dimezza (8-10). Ngapeth buca il muro bianconero (10-13). Modena arriva al match point (11-14). Nimir chiude 13-15.

I COMMENTI Simone Giannelli (Sir Safety Conad Perugia): “Eravamo avanti di due set, ma nei playoff non conta niente. Mi spiace un po’ per l’inizio del terzo set e soprattutto per il quarto, abbiamo avuto la palla per vincere e non siamo stati bravi a metterla giù. Alla fine sono due punti, ma ovviamente quei due punti che per vincere dovevamo cercare di fare noi”.

IL TABELLINO SIR SAFETY CONAD PERUGIA – LEO SHOES PERKINELMER MODENA 2-3 Parziali: 26-24, 25-22, 16-25, 29-31, 13-15 SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Giannelli 1, Rychlicki 20, Ricci 4, Solè 6, Leon 18, Anderson 12, Colaci (libero), Travica 1, Plotnytskyi 6, Ter Horst, Piccinelli (libero). N,e.: Mengozzi, Russo, Dardzans. All. Grbic, vice all Valentini.

LEO SHOES PERKINELMER MODENA: Bruno 4, Nimir 39, Stankovic 8, Sanguinetti 3, Ngapeth E. 21, Van Garderen 13, Rossini (libero), Sala 1, Gollini (libero), Mazzone 3. N,e.: Ngapeth S., Salsi. All. Giani, vice all. Carotti. Arbitri: Mauro Goitre – Andrea Pozzato

LE CIFRE – PERUGIA: 16 b.s., 7 ace, 28% ric. pos., 12% ric. prf., 50% att., 7 muri. MODENA: 33 b.s., 8 ace, 35% ric. pos., 16% ric. prf., 56% att., 8 muri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*