Quinta settimana di preparazione per i Block Devils con l’arrivo di Anderson

Quinta settimana di preparazione per i Block Devils con l’arrivo di Anderson

di Lucrezia Fioretti

La Sir Safety Conad Perugia ha ripreso stamattina gli allenamenti al PalaBarton per la quinta settimana di preparazione, sotto le direttive del preparatore atletico Chittolini. Allenamenti che tengono sempre più conto di un approccio tecnico-tattico e di squadra, puntando sul lavoro fisico e aerobico.

Sarà questa la settimana dell’esordio in campo, con lo scontro giovedì pomeriggio con la Consar RCM Ravenna, sotto la guida tecnica di Zanini. Sarà certamente una prova interessante e stimolante per i ragazzi dopo tantissimo lavoro a livello individuale.

Stessa settimana in cui aumenterà, seppur di poco, la squadra di Nikola Gorbic a livello numerico. Arriva oggi a Perugia lo schiacciatore americano Matt Anderson. Il martello a stelle e strisce inizierà domattina al Palabarton insieme ai suoi nuovi compagni e a disposizione del tecnico serbo.

LEGGI ANCHE – Mentre la squadra lavora, le statistiche dei Block Devils agli Europei

IL PUNTO SUGLI EUROPEI: CINQUE BLOCK DEVILS AI QUARTI DI FINALE

Proseguono nel frattempo gli Europei, completando oggi gli ottavi di finale. Già noto risulta essere il destino del contingente bianconero. Vola ai quarti l’Italia di capitan Giannelli, Ricci e Piccinelli che vince negli ottavi di finale contro la Lettonia di Dardzans con un netto 3-0 e staccando il pass per le migliori otto del Vecchio Continente.

Mercoledì sfiderà la Germania del Coach Giani (vincente nel proprio ottavo 3-1 contro la Bulgaria) per un posto nelle fantastiche quattro.

Anche la Polonia si dirige verso i quarti di finale con la Finlandia, con un rotondo 3-0 negli ottavi.
Un posto tra le prime otto anche per l’Olanda di Ter Horst che dopo tanta fatica vince 15-13 al quinto set contro il Portogallo negli ottavi di finale. Sulla strada dei tulipani domani la Serbia campione d’Europa in carica.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*