Proposta a Lega Serie A e B per recuperi anche fino a 31 maggio

 
Chiama o scrivi in redazione


Proposta a Lega Serie A e B per recuperi anche fino a 31 maggio

Proposta a Lega Serie A e B per recuperi anche fino a 31 maggio

(DIRE) Roma, 10 mar. – “In conseguenza di quanto disposto dal DPCM firmato il 9 marzo, il Consiglio ha sospeso le partite organizzate dalle Leghe in programma su tutto il territorio nazionale fino al 3 aprile”. Cosi’ la Federcalcio dopo il Consiglio straordinario di questo pomeriggio. “Stante l’attuale situazione, anche alla luce delle auspicabili ulteriori disposizioni governative per agevolazioni fiscali e contributive, il Consiglio ha conferito delega al presidente federale per allineare le disposizioni della FIGC in materia e per valutare, ed eventualmente emanare, il differimento delle scadenze per l’iscrizione ai campionati della stagione sportiva 2020/2021 dal 22 al 30 giugno”.

E ancora: “Con riferimento al recupero delle gare della Serie A, tenuto conto che le altre Leghe non hanno scadenze internazionali e quindi una piu’ ampia marginalita’ di programmazione, il presidente federale ha proposto alla Lega di Serie A, attraverso lo scivolamento delle giornate, di sfruttare tutte le date a disposizione fino al 31 maggio”.

Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha aperto i lavori del Consiglio federale straordinario alle 14 con i consiglieri: Dal Pino, Marotta e Lotito per la Lega di A; Balata per la Lega B; Ghirelli, Baumgartner e Lo Monaco per la Lega Pro; Sibilia, Acciardi, Frasca’ e Franchi per la Lega Nazionale Dilettanti; Tommasi, Calcagno e Gama per gli atleti; Beretta e Giatras per i tecnici; il presidente dell’AIA Nicchi; il presidente del Settore Giovanile e Scolastico Tisci; il presidente del Settore Tecnico Albertini; il segretario generale Brunelli; la presidente della Divisione Calcio Femminile Mantovani; il membro UEFA nel Consiglio della FIFA Christillin; presidente ECA e membro Comitato Esecutivo della UEFA Agnelli.

Invitato, in qualita’ di uditore, il presidente dell’AIAC Ulivieri. Tutti i consiglieri si sono collegati in conference call, fatta eccezione per Gravina, Lotito e Ghirelli, presenti in sede”. Per quanto riguarda l’emergenza coronavirus, il presidente Gravina ha relazionato il Consiglio in merito alle interlocuzioni intercorse negli ultimi giorni con le autorita’ governative e con il presidente del Coni. (Com/Ekp/ Dire)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*