PIOGGIA INCESSANTE  SUL MONDIALE ENDURO GP20 A SPOLETO, GRANDE BATTAGLIA TRA PILOTI.

 
Chiama o scrivi in redazione


Campionato Mondiale Enduro GP 20 Spoleto

Sotto una pioggia, incessante e il freddo  si è svolta la seconda giornata del Gp Eleveit d’Italia. I piloti  già provati dalle sette ore mezza di gara di ieri hanno lottato fino all’ultimo giro.

Il mondiale ha visto il  duello in casa Beta tra i due primattori della scena mondiale (detentori insieme di 7 titoli iridati !): Steve Holcombe (su Beta 350 quattro tempi, classe E2) e Brad Freeman (su Beta 300 due tempi, classe E3), risultando vincitore lo stesso Holcombe all’ultimo supertest.

Nella Open Senior ancora dominio italiano, con la coppia Alessio Paoli / Duccio Graziani, ancora davanti a tutti, nell’ordine. Il portoghese Gonzalo Reis ha vinto la Open due tempi ed il belga Mathias Van Hoof la open quatto tempi.

“Gara dura,  vecchio stile. – dichiara Nicolò Mori, team manger del team umbro Entrophy Enduro Racing– mi sono tornati in mente i tempi e le difficoltà del mio mondiale nel 2019.”

Il team umbro giovanissimo guidati da Mori, si sono  battuti con grinta tra i grandi del mondiale.  “Sono molto soddisfatto, – prosegue Mori, dovevamo finirla e l’abbiamo fatto con bei risultati. Coraggioso Lorenzo Giuliani che ha finito  l’ultima cross con i freni rotti, grandi applausi a Duccio Graziani arrivato secondo alla categoria Open”.

Domani si torna a lavorare sodo per gli Assoluti d’Italia a Darfo Boario Terme, il prossimo 3 e 4 ottobre dove anche il team manager Nicolò Mori sarà impegnato nelle gare del Campionato Italiano Enduro 2020.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*