Perugia calcio, serie B, colpo di coda e dell’ex Bandinelli

 
Chiama o scrivi in redazione


Fere, primo stop in campionato, a Pordenone finisce 1-0

da Carmine D’Argenio
Perugia Calcio, serie B, colpo di coda e dell’ex Bandinelli
Prime fasi di gara con Perugia convinto,  che mette al 9′ Montipo’ in mezza difficoltà su palla impennata e smanacciata. Ma è il Benevento a passare. Coda prima cerca lo sfondamento al quarto d’ora e poi si produce in bel goal al 18′ quando di testa spiazza Gabriel, raccogliendo cross da sinistra di Improta, trovatosi troppo presto da solo in piena libertà di giocata. Proprio quando Coda cerca di insistere, come al 21′ cercando nuovamente la direzione di Gabriel guadagnando punizione, al 34′ succede che Verre da fuori area lascia andare una stilettata che Montipo’ stavolta può vedere solo partire: è il goal del pareggio.

Al di là di questi due episodi, partita più studiata che giocata. Nesta può gioire per quello che si sta dimostrando anche attaccante aggiunto: per Valerio Verre quarta marcatura. E dire che insieme a Melchiorri negli ultimi allenamenti si era precauzionalmente preservato. Intervallo in cui Bucchi avrà strigliato i suoi, perché al rientro lo ‘stregone’ staziona sulla trequarti già dal 1′ con l’asse Letizia-Tello, che impegna Gabriel. Poi due occasionissime per parte: 13′ Asencio solo soletto schiaccia di testa. La palla incredibilmente esce. Quello che avviene al quarto della ripresa a Kingsley addirittura va Oltra l’incredibile: fa fuori anche il portiere, ma poi si allarga troppo e la porta gli si fa piccola davanti. Al punto da non inquadrarla.

Secondo tempo, che come tradizione tra le due compagini, si ridisegna più godibile. Fino al vero e proprio ‘miracolo’ di Gabriel. Ancora una sfera che si impenna all’impazzata, ed il numero uno biancorosso che assume le vestigia auree ed evita la ‘mazzata’ al Perugia.

Chi invece non risparmia al Grifo è il Direttore di gara Massimi, che alla mezz’ora lascia in dieci gli ospiti, per rosso diretto al difensore Falasco. Punito forse oltremodo il suo intervento. Nonostante le Streghe cerchino ripetuti cross per mettere in difficoltà gli avversari con l’uomo in meno e che soffre queste situazioni; è Melchiorri ad aver chance,  mettendo giù un diagonale non a buon fine. Al 90′ arriva la doccia gelata per i Grifoni, con il goal partita dell’ex Bandinelli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*