Il Perugia vince contro il Ravenna, grazie a una tripletta di Mattia Minesso

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Perugia per non perdere il passo vuole tentare di vincere a Trieste

Il Perugia vince contro il Ravenna, grazie a una tripletta di Mattia Minesso

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – Il potentino Mattia Minesso veste i panni del Cid Campeador di giornata: sigla una tripletta e trascina fuori dal pantano il Perugia. Ora la squadra di Caserta, profittando della caduta di Padova e Sudtiroresi recupera il distacco e si piazza a soli tre punti dal trio di testa. Chiusura felice felice di un anno terribile non solo per il Covid ma anche per la dolorosa retrocessione. Il Ravenna, che fuori casa ha conosciuto soltanto sconfitte: 9 su 9 – scende in campo senza chiudersi anche attaccando e cade, insomma, in piedi.

© Protetto da Copyright DMCA

Aveva annunciato cambiamenti, Caserta ed é di parola: Sgarbi nella difesa a tre, ricollocando sulla fascia destra Rosi; in mediana Vanbaleghem per Burrai; Sounas mezzala sinistra e Minesso, in avanti con Melchiorri.

Coluccio replica con il suo 4-3-3 coraggioso e aggressivo. La prima conclusione é del bomber Mokulu (oggi non in grande spolvero) che sfrutta uno svarione di Angella: Sgarbi, per fortuna, mette in angolo. il Perugia passa in vantaggio al suo primo tiro, frutto di una azione corale. Angella apre sulla destra per Rosi (stop da applausi) ed appoggio su Kouan. L’ivoriano serve un traversone in mezzo all’area per Minesso che incorna implacabile. Subito ancora il potentino attacca sulla sinistra e apre sul fronte opposto, servendo Melchiorri: palla sul fondo. Proprio il centravanti alla mezzora lascia partire un siluro, alle stelle. Sgarbi, non in buona giornata, commette una leggerezza, ma i romagnoli non sfruttano l’occasione. Il Ravenna tiene i pallino del gioco, ma si rivela imoreciso nell’ultimo passaggio. Raid irrefrenabile (36′) di Kouan che passa all’indietro per Sounas: il tiro é pronto ma fuori misura.

Al 4′ Melchiorri viene trattenuto in area: l’arbitro non rileva il fallo. Il Perugia, tuttavia, trova il gol: irrompe dalla sinistra di Favalli che serve un cross al centro dell’area: Minesso sigla il raddoppio con un nuovo colpo di testa. I romagnoli ci stanno a firmare la resa e accorciano le distanze su una manovra ampia ed incisiva. L’azione parte dalla fascia sinistra, si incunea nell’area umbra a destra e viene concretizzata al centro da Franchini, lasciato praticamente libero in area. Sugli sviluppi di un corner, pochi istanti più tardi, a Minesso dello presenta l’occasione della terza segnatura, ma Tonti gliela nega uscendogli incontro. L’appuntamento con gol e solo rinviato. Caserta si affida a Dragomir ed Elia (per Sounas e Rosi) schierando un undici più offensiva. Tocca ad Elia creare la giocata irresistibile sul fondo per il terzo gol, di nuovo di testa, di Minesso. I romagnoli si riversano. Nell’area umbra ed i perugini soffrono. Ma Fulignati vigila e per due volte, su Papa e su Sereni, difende alla grande la propria rete.

Perugia-Ravenna 3-1

PERUGIA (3-4-1-2): Fulignati 6.5; Sgarbi 5.5 Angella 5.5 Monaco 6; Rosi 6 (21′ st Elia 6.5) Vanbaleghem 6 Kouan 6.5 (7′ st Moscati 6) Favalli 6.5; Sounas 6 (21′ st Dragomir 6); Minesso 8 Melchiorri 6.5 (26′ st Murano 6). A disp.: Baiocco, Burrai, Crialese, Konate, Lunghi, Falzerano, Negro, Tozzuolo. All.: Caserta 7.
RAVENNA (4-3-3): Tonti 6; Vanacore 6 Shiba 5.5 Alari 6 (1′ st Marchi 6) Perri 6.5; Papa 6 Franchini 6 De Grazia 6 (30′ st Sereni 6); Ferretti 6 (33′ st Marozzi 6) Mokulu 6 Martignano 6 (33′ st Cossalter 6). A disp.: Raspa, Albertoni, Fiorani, Cesprini, Marra, Mancini, Caidi, Jidayl. All.: Coluccio 6.
ARBITRO: Frascaro 6.
Guardalinee: Meocci e Dicosta.
Quarto uomo: Crezzini.
MARCATORI: 21′ pt e 6′ st e 27′ Minesso (P), 16′ st Franchini (R).
Ammoniti: Papa (R), De Grazia (R), Angella (P)
NOTE: Ang.: 4-2 per il Ravenna. Rec.: 1′ pt, 4′ St.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*