I motociclisti e le motocicliste dell’Umbria non si arrendono

La tradizionale benedizione dei caschi e il minuto di rumore per chi non c’è piu va in diretta Facebook

 
Chiama o scrivi in redazione


I motociclisti e le motocicliste dell’Umbria non si arrendono

I motociclisti e le motocicliste dell’Umbria non si arrendono

Come ogni anno, nell’ultima domenica di aprile si teneva il tradizionale raduno e benedizione dei caschi a Casa Castalda presso il monumento del Dolmen, un monolito costruito nel 2004 che rappresenta un motociclista in piega, divenuto punto di riferimento per i centauri che transitano sulla S.S. 318 a Casacastalda.

Negli anni passati, il tradizionale raduno vedeva l’arrivo di centinaia di motociclisti da tutta Italia e da tutta l’Umbria per ricevere la benedizione dei caschi da parte di Don Raniero Menghini, storico parroco amico dei motociclisti, e per ricordare gli amici scomparsi con il tradizionale minuto di rumore.

Quest’anno le misure restrittive decise per fermare la pandemia causata dal Covid 19 non hanno permesso la “reunion” dei Bikers e così gli organizzatori, senza perdersi d’animo e con permessi alla mano, hanno deciso di organizzare la benedizione con Don Raniero Menghini in diretta Facebook.

L’evento condotto da Claudio Zeni, noto speaker di Radio Tadino, ha visto il saluto ai bikers di tutti i Presidenti dei Motoclub dell’Umbria e la presenza di importanti ospiti tra cui il papà di Marco Simoncelli, Paolo, deceduto nel 2011, Antonelli Arnaldo papà di Andrea deceduto nel 2013 e il campione del mondo della super sport Randy Krummenachen.

In rappresentanza delle motocicliste dell’Umbria, la giornalista nonché motociclista Simona Cortona (@LaSimochevainmoto) che da Perugia ha invitato i tanti amici e amiche collegate alla diretta dalla pagina Facebook dolmen.it , che ha avuto piu di 4.000 visualizzazioni, a visitare l’Umbria in moto nel momento in cui si allenteranno le misure di contenimento.

Al termine della benedizione il minuto di rumore tra tutti gli ospiti, i motociclisti e le motocicliste collegati via Facebook per ricordare i tanti amici scomparsi.

Gli organizzatori, Eros Celaia Presidente del Motoincontro Fabio Celaia e Oriano Anastasi, presidente del Motoclub dei Vigili del Fuoco, dal belvedere di Casa Castalda, insieme al conduttore Claudio Zeni, hanno voluto sottolineare più volte il valore simbolico di questo evento anche in differita, quale momento di condivisione e speranza affinché vi sia una ripartenza, anche del mototurismo, nella nostra regione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*