Dragomir all’Entella, Di Noia a Perugia 3 attaccanti out in arrivo una punta?

In casa biancorossa i problemi non mancano mai

 
Chiama o scrivi in redazione


Dragomir all’Entella, Di Noia a Perugia 3 attaccanti out in arrivo una punta?

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – In casa biancorossa i problemi non mancano mai. In queste ore alla vigilia del “derby” con l’Arezzo, é il reparto degli attaccanti che causa trepidazione, ansia, tensioni. Dal fango di Fano sono infatti tornati infortunati ben due punteros: Mattia Minesso e Jacopo Murano. I quali si aggiungono a Federico Melchiorri alle prese, ormai da due settimane, coi problemi al ginocchio sinistro (ne avrà per un’altra quindicina di giorni).

© Protetto da Copyright DMCA

Per cui Caserta, a meno di un recupero prodigioso di qualcuno dei tre, potrà schierare in avanti soltanto Vano e Bianchimano, due panzer, che basano il loro gioco sul fisico. Sapranno essere complementari? Per non correre rischi il ds Giannitti potrebbe aver messo gli occhi su una punta (d’altronde aveva cercato di chiudere per Biasci).

Ovviamente, siccome nelle ultime giornate il Perugia si é schierato ad albero di Natale, sembrerebbe più praticabile l’idea di uno dei due punta centrale (in pole, Vano) con ai lati una coppia a sostegno che potrebbe essere formata da Elia e Falzerano (se quest’ultimo non dovesse finire alla Reggiana).

Falzerano ha disputato una gara particolarmente brillante in riva all’Adriatico. É stato quello che si definisce “il canto del cigno”, cioè l’ultima prestazione prima dei saluti o la dimostrazione di quello che é in grado di fare, d’ora in avanti, per i colori biancorossi?

Il ds Marco Giannitti spiega che la Reggiana non ha contattato il Perugia. Ma come avviene spesso in fase di mercato, la società emiliana potrebbe aver aperto un dialogo col procuratore del giocatore (magari trovando un accordo), per poi bussare – con questa carta in mano – alle porte del club umbro per l’eventuale stipula.

Intanto Vlad Dragomir, il rumeno esploso – ma non compiutamente – in biancorosso, é passato all’Entella. Col Perugia ha disputato 79 gare. Al suo posto starebbe per arrivare Giovanni di Noia dall’Hellas Verona, con cui i dirigenti umbri vantano un discreto feeling.

Sempre sul piano delle uscite non ci sarebbero novità neppure per Monaco (ha giocato buone gare, ma viene inserito nella lista dei partenti in quanto il suo ingaggio scade a giugno), Moscati, Sgarbi, Fulignati (tutti in scadenza). E neppure per Aleandro Rosi, in punizione per non aver rispettato le voci del contratto d’ingaggio (una innocente partita a padel con la moglie secondo la tesi difensiva).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*