Calcio, Perugia, il sogno svanisce per un colpo di … Beretta (1-1)

Supercoppa: Perugia batte Como (2-1), determinante adesso il derby con la Ternana

Calcio, Perugia, il sogno svanisce per un colpo di … Beretta (1-1)

PERUGIA – Per una mezzora il Perugia ha agganciato il quinto posto in classifica, in virtù di un contropiede bruciante ed un gol delizioso di Matos. Ma non aveva fatto i conti con la determinazione del Cittadella, che, nella ripresa, ha approfittato di un calcio d’angolo per acciuffare il pari. Ed al fischio finale le due squadre finiscono per restare, entrambe, rammaricate e nella stessa posizione di classifica: fuori dalla griglia dei play off, ma appena a due punti dalla quarta in graduatoria. il calcio, spesso, sa essere particolarmente spietato e beffardo.


di Elio Clero Bertoldi


La partita si é rivelata piuttosto equilibrata. Anche sei Perugia ha collezionato un numero più netto di casini da gol e il cittadella ha sviluppato un maggiore volume di gioco. Alvini, col 3-5-2, affida la regia di Ghion ed a Curado la direzione della difesa. la fascia di capitano, assente Angella, va a Dell’Orco. Gorini, di contro, opta – nel su tradizionale 4-3-1-2 – per Cassandro (un centrocampista preferito a Mattioli, difensore), recupera Benedetti a sinistra e lancia in avanti Beretta con a fianco Baldini (altro centrocampista).

La manovra appare vibrante ma il gioco si rivela fisico, spezzettato, con un gran numero di palle perse, su un fronte e sull’altro. I perugini – in maglia rossa e pantaloncini bianchi – vanno vicino al gol su un traversone di Falzerano, ma De Luca non coglie l’attimo e l’impatto con la palla. Ma ecco che il Perugia “ruba” un pallone in mezzo al campo e fa scattare un contropiede a ripartenza bruciante con tre uomini: Segre, De Luca e Matos. Il centrocampista, che avanza sulla destra, crossa sulla sinistra, dove Matos doma il pallone col petto e, con un irridente esterno destro beffa Kastrati, il uscita dispersa e lo fredda sul secondo palo. Il brasiliano, scoperto a 15 anni, da Pantaleo Corvino, aveva già segnato nell’ultimo turno al Crotone.

Nei secondi finali del tempo scambio Matos-De Luca: il tiro non ottiene i risultati sperati. Falzerano, prima dell’intervallo, si vede sventolare il un giallo, che gli impedirà, essendo diffidato, di scendere in campi a Pisa, contro la nuova capolista. bruciante l’avvio di ripresa del Perugia. Lisi serve al centro per De Luca e Perticone, in affanno, spedisce in corner. Poi gioco fermo per 5’ minuti con l’arbitro alle prese con l’auricolare in tilt. Quando si riprende i veneti vanno vicini al gol con Frare. Matos, dal canto suo, solo davanti al portiere, getta alle ortiche una occasione ghiottissima, su passaggio di Segre. Gli ospiti non stanno a guardare: Baldini e Beretta mettono brividi ai biancorossi. le squadre si allungano e le opportunità aumentano.

De Luca controlla e conclude ma il pallone sorvola il legno. Antenucci chiama Chichizola ad una deviazione in angolo. Sull’esecuzione della palla da fermo l’undici veneto raggiunge il pareggio, con un difensore che tocca appena la palla e Beretta che, sulla linea, non ha difficoltà a gonfiare la rete. Non si arrende la formazione di Alvini e prima con Matos (Kastrati mette in angolo) e subito dopo con Ferrarini, impegna l’estremo difensore ospite. Il subentrato D’Urso, particolarmente ispirato irrompe nella trequarti umbra, ma non inquadra la porta. Nessuna delle due contendenti si accontenta del risultato ma né l’una né l’altro violano più la porta avversaria. Un giallo a Curado, mette il difensore fuori gioco per Pisa. Così, ciascuna portandosi dietro il proprio rammarico, si dividono la posta e restano appaiate a quota 21.

Perugia-Cittadella 1-1
PERUGIA (3-5-2): Chichizola; Sgarbi, Curado, Dell’Orco; Falzerano, Santoro (13’ st Kouan), Ghion (30’ st Vanbaleghem), Segre (44’ st Gyabuaa) Lisi (30’ st Ferrarini); Matos, De Luca ( 44’ st Murano). A disp.: Fulignati, Righetti, Zanandrea, Sounas, Manneh, Murgia, Bianchimano. All.: Alvini.
CITTADELLA (4-3-1-2); Kastrati; Cassandro, Perticone, Frare, Benedetti (40’ st Donnarumma) Vita (25’ st D’Urso), Pavan (25’ st Mazzocco), Branca; Antonucci (41’ st Danzi); Beretta, Baldini. A disp.: Maniero, Cuppone, Mattioli, Ciriello, Icardi, Mastrantonio, Tavernelli, Smajlaj. All.: Gorini.
ARBITRO Prontera.
Guardalinee: Vono e Di Monte.
Quarto uomo: Feliciani.
Var: Serra. Avar: Cataldo.
MARCATORE: 38’ pt Matos (P), 33’ st Beretta (C).
AMMONITI: Vita (C), Cassandro (C), Falzerano (P), Lisi (P), Branca (C), Curado (P).
NOTE: Spettatori: 2.544 (di cui 38 ospiti). Ang.: 4-1 per il Cittadella. Rec.: 1’ pt, 9’ St.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*