Vincoli di Natale pesante discriminazione per i comuni più piccoli

Si svegli dal letargo Presidente Conte”

 
Chiama o scrivi in redazione


Vincoli di Natale pesante discriminazione per i comuni più piccoli

Vincoli di Natale pesante discriminazione per i comuni più piccoli

“Conte non può più ignorare i problemi reali del Paese. Il Paese è in ginocchio per mille motivi diversi, ci mancano anche le costrizioni forzate per situazioni che sono invece risolvibili con un pizzico di pazienza e di sano civismo   – lo afferma la senatrice Fiammetta Modena di Forza Italia, membro della commissione giustizia di Palazzo Madama –  la Conferenza dei capigruppo del Senato si e’ aggiornata alle 16 di lunedì per identificare una proposta concreta da sottoporre al governo per modificare il decreto Natale nella parte relativa al divieto degli spostamenti nei piccoli Comuni.

  • Probabilmente però il nostro Premier ormai ha perso il senso del vivere quotidiano, tra un viaggio e l’altro nel cuore della diplomazia internazionale. Presidente Conte, si fermi per

© Protetto da Copyright DMCA

favore almeno una settimana a riflettere su quello che sarà il Natale degli Italiani. Nel suo decreto – dice ancora Fiammetta Modena –  sono vietati gli spostamenti tra comuni (magari di 1.000 abitanti e confinanti) ma consentiti spostamenti nello stesso comune (181 km quadrati di Milano e i 1.285 di Roma).

È una discriminazione verso i piccoli comuni. Il centrodestra ha presentato una mozione per togliere il divieto di spostamenti”, annunciava la parlamentare azzurra.

Ma sulla questione che riguarda i piccoli Comuni anche nella stessa maggioranza si punta a prevedere delle deroghe in determinati casi. Se non ce la fa da solo chiesa ai suoi amici di Palazzo Chigi, tra i Cinque Stelle troverà certamente qualcuno che forse ha ancora chiaro il senso della vita corrente e quotidiana”, conclude l’esponente forzista”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*