Progetto Enea, agenti Polizia con mascherine dove si potrà leggere labiale 🔴▶

 
Chiama o scrivi in redazione


Progetto Enea, agenti Polizia con mascherine dove si potrà leggere labiale 🔴▶

Mascherine nelle quali sarà possibile leggere il labiale delle parole, dispositivi che permetteranno al non udente di capire, in quest’epoca di distanziamento e isolamento sociale, cosa gli viene detto. E’ il progetto ENEA, portato avanti dalla Polizia di Stato impegnata per aiutare gli anziani e le fasce deboli della società.

«La Questura di Perugia – è scritto in un comunicato della Polizia di Stato – , grazie alla donazione ricevuta dall’Associazione tarantina denominata “GIORGIOFOREVER”, doterà il personale operante di mascherine protettive trasparenti nella zona labiale».

Dispositivi, come detto, che potranno facilitare la lettura dei movimenti labiali dell’’agente di polizia da parte del non udente sottoposto a controllo.

L’Associazione “Giorgioforever”, è nata con il fine di realizzare azioni di volontariato sanitario.

Le mascherine saranno consegnate direttamente agli agenti di Polizia dalla Signora Clarissa Bartolini, cittadina perugina molto impegnata nelle attività di integrazione dei non udenti.

«La sordità è invisibile ai più – dice Bartolini –  perché non si vede e la comunicazione costituisce un ostacolo reale. Vogliamo continuare a sensibilizzare con messaggi di integrazione socio-culturale, promuovendo i valori dell’integrazione e della diversità, offrendo la possibilità di condividere in questo momento le mascherine per comunicare meglio con tutti».

Il progetto ENEA prevede inoltre la possibilità di un contatto diretto con la Polizia attraverso l’account mail: relazioniesterne.questura.pg@poliziadistato.it .

«Ritengo questo passo un tassello molto importante del progetto ENEA – dichiara il Questore di Perugia dr. Antonio Sbordone – l’impulso del “fare” messo in atto sotto forma di un vero e proprio network collaborativo che parte dalla percezione dei bisogni del cittadino».

Gli agenti di Polizia della Questura e dei Commissariati della Provincia di Perugia, potranno sin da oggi comunicare in maniera ancor più efficace.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*