Le associazioni di Perugia si mobilitano per migranti della rotta balcanica

 
Chiama o scrivi in redazione


Le associazioni di Perugia si mobilitano per migranti della rotta balcanica. "Torneremo in piazza appena possibile"

Le associazioni di Perugia si mobilitano per migranti della rotta balcanica

La tragedia dei migranti sulla rotta balcanica, le immagini strazianti di bambini, donne e uomini in mezzo alla neve in condizioni disumane, calpestati dall’assenza di un’adeguata politica dell’accoglienza in Europa, non possono lasciarci indifferenti.

LEGGI ANCHE – Diritto di essere in Umbria, Anci e formazione operatori reazioni migranti

Le associazioni di Perugia e dell’Umbria, riunite nella Rete 10 Dicembre, avevano per questo motivo lanciato una mobilitazione per sabato 13 febbraio a Perugia, ma la gravissima crisi sanitaria e la zona rossa imposta dalla Regione non consentono lo svolgimento di questa iniziativa. Tuttavia, i suoi contenuti e l’appello alla mobilitazione, in primo luogo delle coscienze, restano assolutamente validi.
“Torneremo in piazza appena possibile – affermano le associazioni della rete – perché abbiamo perso già troppo tempo e non possiamo più chiudere gli occhi. Quante volte pagine disumane sono state volutamente ignorate? È tempo di dire basta”. 
L’iniziativa è promossa da:
  • CGIL Perugia
  • ARCI Perugia
  • ANPI Comitato Provinciale Perugia
  • Emergency Perugia
  • Amnesty Perugia
  • Omphalos LGBTI
  • Libertà e Giustizia
  • SinistraUniversitaria – UdU Perugia
  • Altrascuola – Rete degli Studenti Medi Umbria
  • Ponte Solidale
  • Umbria Equosolidale
  • Libera Umbria
  • Legambiente Umbria
  • Cittadinanzattiva Umbria
  • Società Mutuo Soccorso Perugia
  • UdiPerugia
  • FIDEM
  • Casa dei popoli
  • Comitato Io Accolgo Umbria
Perugia, 10 febbraio 2021
© Protetto da Copyright DMCA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*