Eurochocolate, il Torcolo di San Costanzo al cioccolato in limited edition

Eurochocolate il Torcolo di San Costanzo al cioccolato in limited edition

Eurochocolate, il Torcolo di San Costanzo al cioccolato in limited edition

Si avvicina a rapidi passi il 29 gennaio, festa del Santo Patrono di Perugia, e sarà ancora una volta il tradizionale Torcolo di San Costanzo a deliziare il palato dei perugini, così tanto affezionati a questo storico dolce tipico.


Fonte: Ufficio stampa
Eurochocolate


Quest’anno la tradizione lascia spazio anche all’innovazione grazie alla golosa collaborazione tra il premiato e rinomato Forno Faffa dal 1851 e Costruttori di Dolcezze by Eurochocolate, che hanno realizzato insieme, in edizione limitata, un Torcolo di San Costanzo ricoperto di Cioccolato fondente. L’imperdibile prelibatezza è arricchita anche all’esterno con cedro candito e pinoli – alcuni tra gli ingredienti tipici di questa popolarissima ricetta – accompagnati da zucchero in grani, dolce rivisitazione del nostro Maestro Cioccolatiere.

“Il Torcolo di San Costanzo – dichiara Valentina Faffa, co-titolare del Forno Faffa dal 1851 – rappresenta per noi la nostra identità e il nostro senso di appartenenza alla nostra amata città ed è uno dei prodotti con il quale raggiungiamo da sempre momenti di picco importanti della nostra produzione. Non abbiamo potuto sottrarci però a questa curiosa sperimentazione proposta dagli amici di Eurochocolate e siamo assolutamente felici di collaborare con loro”.

Sarà possibile ordinare il Torcolo di San Costanzo ricoperto di Cioccolato scrivendo un’email a info@eurochocolate.com, mentre il ritiro potrà essere effettuato dal 27 al 29 Gennaio presso il nuovo Chocostore di Eurochocolate in Corso Vannucci 2, a Perugia.

“L’idea di ricoprire di Cioccolato Fondente questo fantastico dolce della nostra tradizione – dichiara Eugenio Guarducci, Presidente di Eurochocolate – è stata molto naturale in una città come la nostra dove anche il Cioccolato rappresenta da tempo un prodotto identitario del territorio. Ed è stato grazie alla sapiente tecnica di lavorazione messa a punto dal nostro cioccolatiere Tommaso Bodo che siamo riusciti in questo dolce esercizio”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*