A cosa serve il giorno della Memoria se non a ricordare gli sbagli del passato

 
Chiama o scrivi in redazione


A cosa serve il giorno della Memoria se non ha ricordare gli sbagli del passato

da Giampiero Tamburi (Perugia: Social City)
A cosa serve il giorno della Memoria se non a ricordare gli sbagli del passato A cosa serve il giorno della Memoria se non ha ricordare gli sbagli del passato per avere un futuro migliore per tutta l’umanità?!?!. Il 27 gennaio di ogni anno viene proposto uno dei tanti “giorni della memoria” per ricordare ciò che l’uomo è capace di fare ad altri uomini.

Ma, il 27 gennaio ha un significato particolare perché mette, soprattutto, in evidenza il momento della consapevolezza e della verità di quando, in questo giorno del 1945, il mondo si dovette rendere conto su ciò che trovarono gli alleati quando entrarono nel campo di concentramento di Auschwitz, palesando con estrema chiarezza ciò che molta gente, ma soprattutto molti Stati, avevano voluto moralmente evitare di affrontare, volgendo il loro sguardo pericolosamente da un’altra parte.

Il ciclo della vita ha fatto in modo che nessun testimone o quanto meno pochissimi, di quelli sopravvissuti a questa tragedia umana, siano ancora tra noi ma è perciò che per le attuali generazioni, come per quelle che verranno, ci sarà l’obbligo di mantenere vivo il senso di ciò che è stato, non solo per ricordare chi direttamente l’ha subito ma, cosa altrettanto importante, significare e denunciare il come e le motivazioni si è potuto arrivare a tanto.

Nel 2019, quasi dopo 100 anni da l’inizio delle persecuzioni, volute principalmente da ragioni economiche, frammiste a quelle razziali che hanno cambiato, in peggio, la morale degli uomini semplici, c’è una importante necessità: ciò che va messo in maggiore evidenza, sono le cause che hanno portato agli orrori subiti.

È su ciò che si deve lavorare perché sicuramente i giovani, ebrei e non, (ma anche chi non è più giovane come me) ha necessità di vederci chiaro, vedere soprattutto i motivi che hanno prodotto tanto danno ad altri uomini per poter comunque evitare che la stessa cosa si ripeta in futuro, specialmente in un incerto futuro come stiamo vivendo in questi tempi, il quale non lascia intravedere nulla di buono; non come Nazione ma come Mondo intero!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*