Vaccinati con seconda dose covid i disabili adulti dei tre centri di Terni

 
Chiama o scrivi in redazione


Vaccinati con seconda dose covid i disabili adulti dei tre centri di Terni

A distanza di 21 giorni esatti dalla prima somministrazione, domani mattina i circa 90 assistiti dei tre centri “S. Efebo” nel quartiere San Valentino, “Arcobaleno”, in zona Ospedale e “La Cometa” nel comune di Acquasparta, rivolti a disabili adulti del distretto di Terni dell’Azienda Usl Umbria 2, riceveranno la seconda dose Pfizer e completeranno quindi il ciclo vaccinale.

© Protetto da Copyright DMCA

Vista l’ottima ed efficiente organizzazione messa in campo dai sanitari del distretto di Terni nella prima giornata vaccinale, salutata con grande soddisfazione dai familiari che hanno rivolto un sentito ringraziamento alle strutture e ai professionisti impegnati nelle operazioni, tale modello verrà replicato anche nella giornata di domani con appuntamenti programmati alle ore 8.30 al centro Sant’Efebo in via S. Lucio, alle 10.30 al centro Arcobaleno, in viale 8 marzo e alle 12.30 al centro La Cometa di Acquasparta.

Le tre sedute vaccinali sono state organizzate dal distretto di Terni diretto dal dr. Stefano Federici  e supervisionate dalla responsabile U.O. Psicologia Disabili Adulti dr.ssa Nicoletta Valenti e dall’educatore professionale referente della Usl in condivisione con la referente Ati. Per sostenere gli ospiti ed i loro familiari è stata richiesta anche la presenza di alcuni operatori delle cooperative sociali Ati (Actl, Casaligha, Helios ed Alba). Anche in questa occasione, grazie all’impegno dell’assessore ai servizi sociali del Comune di Terni Cristiano Ceccotti, non mancherà il supporto della Croce Rossa Italiana di Terni e dei volontari della Protezione Civile comunale.

Importante evidenziare come nessun effetto collaterale significativo sia stato rilevato nel corso della somministrazione e nei giorni successivi alla prima dose.

Intanto nel distretto di Narni e Amelia dell’Azienda Usl Umbria 2, grazie al terzo team vaccinale formato appositamente dal direttore dr. Giorgio Sensini con il contributo della posizione organizzativa gestionale del territorio di Narni e Amelia dr.ssa Lucia Bussotti, si concluderà, con la somministrazione di sette dosi Pfizer, la vaccinazione di soggetti con elevato fattore di rischio da monitorare in ambiente protetto. Il luogo scelto per la seduta vaccinale è l’ospedale di Narni che garantirà al team sanitario del distretto il supporto di un dirigente medico anestesista.

I sette assistiti, ospitati in strutture protette del comprensorio, saranno condotti nella struttura ospedaliera di Narni e, in mattinata, effettueranno la vaccinazione.

Dopo la somministrazione delle dosi vaccinali, avvenuta nei giorni scorsi, a pazienti dializzati, procede quindi spedita la proficua integrazione tra ospedale e territorio grazie alla collaborazione tra la direzione medica del presidio ospedaliero guidata dal dr. Sergio Guido con quella del distretto di Narni e Amelia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*