Tommaso Bori è specialista in Igiene e medicina preventiva, 50/50 e lode

Determinanti di salute e covid-19 nella popolazione originaria e straniera in Umbria

Tommaso Bori è specialista in Igiene e medicina preventiva, 50/50 e lode

Tommaso Bori è specialista in Igiene e medicina preventiva, 50/50 e lode

“Determinanti di salute e covid-19 nella popolazione originaria e straniera in Umbria”, è il titolo della tesi di specializzazione in igiene e medicina preventiva che Tommaso Bori – specializzando – ha discusso – relatore il professor Fabrizio Stracci – oggi alla facoltà di medicina e chirurgia.
«Conciliare la mia passione, la politica, con la mia professione, la medicina – h ascritto a caldo il dottor Bori sul suo profilo Facebook – è stato sempre impegnativo. Forse, però, stavolta é venuto naturale: oggi mi sono specializzato con la tesi su Covid, determinanti di salute e disuguaglianze. Un piccolo contributo per una grande tema che ci deve interrogare tutti. Intanto mi prendo qualche momento per festeggiare»./si ringrazia Sarah Bistocchi
Cosa scrive si sé Tommaso Bori
Medico, classe 1986, segretario regionale del Partito Democratico. Sono il più giovane eletto in Consiglio Regionale dell’Umbria per il PD. Appassionato di cinema, libri e viaggi che mi hanno arricchito facendomi conoscere realtà differenti dalla nostra.
Dopo aver vinto la mia battaglia contro il cancro mi sono laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Perugia, ottenendo il massimo dei voti con una tesi sperimentale in campo oncologico. Ho lavorato fuori regione nell’ambito della continuità assistenziale, dopo aver sostenuto a Firenze il concorso nazionale per le scuole di specializzazione ho scelto di tornare in Umbria e iscrivermi ad Igiene e medicina preventiva.
Da sempre porto avanti i temi della tutela dell’ambiente, dello sviluppo sostenibile, delle energie rinnovabili, della rigenerazione urbana, del risparmio energetico e del riciclo dei rifiuti.
Il mio impegno è iniziato nel campo dell’associazionismo studentesco: al liceo ho contribuito a fondare Altra Scuola e a coordinare le organizzazioni studentesche di sinistra nelle scuole riuscendo a vincere le elezioni per la Consulta Provinciale.
All’università ho coordinato la Sinistra Universitaria – UDU ho difeso il diritto allo studio e il libero accesso al sapere, promuovendo per la prima volta i corsi e le simulazioni per i test d’ingresso.
Per la prima volta abbiamo messo al centro dell’agenda politica universitaria il tema dell’ecologia con la campagna EcoStudenti. Per sensibilizzare la popolazione giovanile sui temi del diritto alle cure e della fratellanza abbiamo organizzato mostre fotografiche nelle facoltà, raccolte fondi e concerti gratuiti di beneficenza UDU per Emergency.
In questi anni ho collaborato con il mondo sindacale, siglando il patto di lavoro tra la CGIL e le associazioni studentesche.
Nei miei ruoli istituzionali mi sono occupato di Politiche per lo Studio: sono convinto che i nostri atenei ed istituti di alta formazione siano una delle migliori chiavi per il rilancio di cui i nostri territori hanno tanto bisogno.
Insieme ad un gruppo colleghi abbiamo fondato il Coordinamento Giovani dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri che è diventato un punto di riferimento per i giovani professionisti della sanità.
Credo nella trasparenza e nella partecipazione, da sempre ho sentito la necessità di rendere conto alla collettività delle mie attività e delle mie scelte sia con la presenza nei territori che sulla rete.

1 Commento

  1. Mi terrò ben alla larga da questo individuo. Magari ritirerò fuori le antiche ricette del poro Zi Armando, ma questo con me può tranquillamente fare la fame. Questione di ” feeling”

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*