Quasi 200 prenotazioni in un giorno, per Neo Amico Mio, prevenzione melanoma

Le visite mediche sono state effettuate, con la tecnica di dermoscopia a epiluminescenza

Quasi 200 prenotazioni in un giorno, per Neo Amico Mio, prevenzione melanoma

Quasi 200 prenotazioni in un giorno, per Neo Amico Mio, prevenzione melanoma

Quasi 200 prenotazioni in un giorno: è il risultato della campagna di prevenzione gratuita contro i tumori della pelle “Neo Amico Mio”, promossa, nella giornata odierna, da Aucc, nella sua sede di Perugia, e frutto della collaborazione ultra decennale fra l’associazione e Villa Salus di Bastia Umbra. Le visite mediche sono state effettuate, con la tecnica di dermoscopia a epiluminescenza, dal dottor Giulio Franceschini e dalla dottoressa Chiara Franceschini, di Villa Salus.

Viste le tante prenotazioni, quasi 200 in un solo giorno, l’Aucc ha già programmato nuove date a partire dal prossimo settembre, fra la zona del Lago Trasimeno, l’area Norcia-Cascia e il ternano.

“La prevenzione è un fattore chiave per intervenire tempestivamente”: è quanto afferma il dottor Giulio Franceschini che ricorda l’importanza della prevenzione del tumore della pelle, al pari di quello al seno, o all’intestino.

“I nei pericolosi – prosegue – sono quelli con colore molto scuro, con una forma molto irregolare e che si sviluppano in poco tempo. Un neo omogeneo, tutto di un colore tranquillo che non si è modificato nel tempo non desta preoccupazione. Ma occorre sempre fare una mappa dei nei”. Sull’importanza della prevenzione, il dottor Franceschini sostiene: “Sono oltre 10 anni che collaboriamo con Aucc e in questo periodo abbiamo visitato gratuitamente oltre 3000 persone, in tutta l’Umbria. Abbiamo visto tantissimi tumori della pelle, tantissimi melanomi e tanti nei a rischio. Come per qualsiasi forma di diagnosi precoce, i tumori in fase iniziale, una volta asportati, non danno problemi. Una diagnosi tardiva può significare metastasi o interventi più invasivi”.

Il tumore della pelle è una tipologia particolarmente aggressiva che fa registrare, ogni anno, in Italia, 7000 nuovi casi e 1500 decessi. La fascia d’età più a rischio è quella tra i 35 e i 65 anni di età.

L’evento è in collaborazione con Cesvol, Rotary Club Assisi, Avis regionale Umbria, con il patrocinio dell’Ordine Provinciale dei medici Chirurghi e degli Odontoiatri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*