Prevenzione malattie cardiovascolari per gli autotrasportatori

perché un imprenditore dell'autotrasporto o un autista dovrebbero fare questo tipo di accertamenti?

Prevenzione malattie cardiovascolari per gli autotrasportatori

Prevenzione malattie cardiovascolari per gli autotrasportatori

Carlotta Caponi, Segretario della FAI Umbria (Federazione Autotrasportatori Italiani – sezione Umbria) come nasce il progetto di Prevenzione Cardio Vascolare – GLOBAL VASCULAR PROJECT?
Nasce al forte interesse da parte dei rappresentanti di categoria di istituire un servizio per la tutela della salute dei propri iscritti (autotrasportatori e loro dipendenti) coniugato a un’idea della medicina come prevenzione-in questo caso in campo vascolare.

La FAI Umbria annovera tra i suoi associati oltre 110 aziende di autotrasporto umbre, con più di 1200 dipendenti e, di concerto con il Presidente Vittore Fulvi e l’intero Consiglio Direttivo, abbiamo ritenuto necessario fare qualcosa per stimolare le nostre imprese verso la prevenzione.

Ci affidiamo a due specialisti di fama europea, entrambi da oltre 30 anni,nell’ambito dell’ Angiologia, il dottor GIANLUIGI ROSI angiologo con Diploma Inter-Universitario di Angiologia e Diagnostica Vascolare (presso Università di Grenoble-Francia) e la Dott.ssa ORNELLA MANFEROCE, laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Bologna e la Specializzazione in Angiologia presso l’Università di Catania, entrambi relatori e docenti in vari corsi di Angiologia, diagnostica vascolare, sclero terapia e tecniche di sclerosi avanzate quali la scleromousse.

Dal 1990 si occupano ormai con consolidata esperienza nazionale ed internazionale di tutte le tematiche angiologiche comprese patologie arteriose, linfatiche, posturali e diagnostica vascolare eco-color-Doppler.

quanto può essere cruciale questa patologia nel settore dell’autotrasporto?
Moltissimo anche perché l’autotrasportatore solitamente è sedentario e trascorre molte ore seduto alla guida e ciò comporta una alterazioni del ritorno venoso agli arti inferiori che può cronicizzarsi e sviluppare la malattia venosa cronica.

Il progetto di Prevenzione Cardio Vascolare – GLOBAL VASCULAR PROJECT inizierà ad ottobre: abbiamo previsto un appuntamento in orari appositamente studiati per le esigenze dell’autotrasportatore e dell’autista: dunque nel fine settimana

Sabato 19 ottobre – ore 8,00/13,00
Il paziente sarà sottoposto , con unico appuntamento, a una visita con screening arterioso e venoso, grazie ad una convenzione appositamente pensata per trasportatori e autisti.

  • In particolare:
    VISITA SPECIALISTICA ANGIOLOGICA
    ECOCOLORDOPPLER TRONCHI SOVRAORTICI-CAROTIDI
    ECOCOLORDOPPLER AORTA ADDOMINALE
    ECOCOLORDOPPLER ARTI INFERIORI ARTERIOSO
    ECOCOLORDOPPLER ARTI INFERIORI VENOSO

La visita Angiologica e gli esami strumentali avranno lo scopo di porre una diagnosi e-ove necessario- indirizzare il paziente verso una terapia mirata ed efficace

  • perché un imprenditore dell’autotrasporto o un autista dovrebbero fare questo tipo di accertamenti?

Oggi tutti dobbiamo fare prevenzione dopo i 40 anni, tutti devono avere la sensibilità di avere attenzione per il proprio corpo, e se si interviene precocemente si possono attuare delle terapie di correzione.

Nel sistema venoso si può mettere in evidenza una insufficienza venosa che se presa precocemente può evitare edemi, trombosi venose, ulcere, affaticamento e dolore che comunque creano disagio alla vita quotidiana.

Nel sistema arterioso diviene di fondamentale importanza la prevenzione del Ictus, della arteriopatia degli arti inferiori e dell’aneurisma dell’aorta addominale. Molti autotrasportatori sono anche fumatori e ciò provoca un indebolimento delle pareti arteriose con rapida formazione di calcificazioni parietali e quindi stenosi.

Tutti gli operatori, imprenditori e autisti devono assolutamente effettuare questo screening anche in parte stimolato dal datore di lavoro che così facendo si prende cura del proprio dipendente.
Le visite potranno essere prenotate al numero 075 86 800 96 o all’indirizzo mail segreteria@faiumbria.com

Carlotta Caponi
Segretario FAI Umbria

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
11 − 6 =