Pizza e vaccino ai più giovani anche di notte, l’ultima idea di Cucinelli

 
Chiama o scrivi in redazione


Pizza e vaccino ai più giovani anche di notte, l’ultima idea di Cucinelli

Pizza e vaccino ai più giovani anche di notte, l’ultima idea di Cucinelli

«È con il cuore pieno di gratitudine e di commozione che riceviamo la visita al Centro Vaccinale di Solomeo da parte del Generale Figliuolo. La sua opera, in questa sorta di “umana guerra” che vede il mondo intero combattere contro un nemico insidioso e tenace, è un esempio fulgido di dedizione e di coraggio, e a lui gli italiani, me per primo, debbono viva riconoscenza. Proprio grazie al suo esempio, in questa dolorosa congiuntura, ho sentito il desiderio di partecipare, per la mia parte, al processo di rinascita della nostra vita, con questo Centro Vaccinale, e spero che quanto abbiamo fatto in questo mio amato Borgo di Solomeo, dedicato allo Spirito del Creato, sia testimone del nostro amore per la dignità della persona umana». Lo ha dichiarato Brunello Cucinelli, nel giorno della visita al Centro vaccinale di Solomeo del commissario straordinario Covid, generale Francesco Paolo Figliuolo. Cucinelli ha anche sottolineato di voler aprire il centro vaccinale Covid di Solomeo giorno e notte, 24 ore su 24. «Mi piace quello che mi ha raccontato Cucinelli – ha detto Figliuolo –, di fare questa iniziativa di notte per i più giovani, magari pizza e vaccino, la parte finale della serata».

«Il parco dove è stato allestito il centro di vaccinazione – ha detto l’imprenditore – può essere illuminato di notte. Abbiamo un team di medici e infermieri pronti. Bisogna solo attendere la disponibilità di più dosi per poter procedere. Sono sicuro che ci sarebbe una marea di giovani pronta a venirsi a vaccinare anche di notte, magari anche con spuntini e brioche. Piccole cose che affascinano i giovani e ti danno la possibilità di attrarli».

Brunello Cucinelli (68 anni) intanto ieri si è vaccinato nel suo centro vaccinale e si è detto orgoglioso di aver ha aspettato il suo turno per ricevere la dose. «Siamo all’ultimo, le cose stanno andando molto bene – ha aggiunto Brunello Cucinelli -, ci vuole che ognuno di noi rispetti le regole. Siamo un popolo speciale».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*