Mascherine, queste sconosciute, Arcuri, scusate, quelle nuove entro settimana

 
Chiama o scrivi in redazione


Mascherine, queste sconosciute, Arcuri, scusate, quelle nuove entro settimana

Mascherine, queste sconosciute, Arcuri, scusate, quelle nuove entro settimana

“Egregio presidente, facendo seguito alle nostre precedenti comunicazioni voglio rinnovarle le mie scuse per l’incidente verificatosi ieri. Sono davvero amareggiato”. Inizia cosi’ la lettera che il Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, ha voluto indirizzare al presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (Fnomceo), Filippo Anelli, dopo l’errore di ieri nella consegna agli Ordini dei Dispositivi individuali di protezione, non idonei all’utilizzo sanitario.

“Da oggi, d’intesa con Angelo Borrelli– prosegue Arcuri nella lettera- le forniture oggetto di ‘donazioni’ verranno sottoposte ad un controllo a campione, per essere certi della corrispondenza tra bolla di consegna, indicazioni stampate sulla confezione e prodotti donati. Voglio rassicurarla che, cosi’ come richiesto piu’ volte dal ministro della Salute, Roberto Speranza, ho dato disposizioni di consegnarvi, al piu’ presto, un nuovo stock di mascherine ffp2″.

Sulla base del quadro degli approvvigionamenti, fa sapere il Commissario straordinario, “saremo certamente in grado di rifornirvi entro questa settimana”. Commenta il presidente Anelli: “Le scuse rivolte ai medici, che si stanno impegnando con abnegazione nella lotta al Covid-19, sono sempre apprezzate e naturalmente accettate, cosi’ come l’impegno ad essere scrupolosi nelle procedure che riguardano la sicurezza del personale sanitario.

Apprendiamo tra l’altro solo oggi che il materiale era stato donato e non era quello acquistato per gli Ordini: stiamo valutando se gli Ordini possano essere un canale per veicolarne l’uso civile, al quale era destinato. Prendiamo atto della volonta’ di mettere in atto strategie di controllo piu’ stringenti, al fine di evitare che incidenti come questi abbiano a ripetersi. Restiamo quindi in attesa, cosi’ come da lei prospettato e auspicato anche dal ministro Roberto Speranza della consegna di una nuova fornitura di mascherine ffp2”, conclude.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*