Due sanitari sospesi dalla Usl, chiedono di essere vaccinati

Due sanitari sospesi dalla Usl, chiedo di essere vaccinati

Due sanitari sospesi dalla Usl, chiedo di essere vaccinati

Due dei dieci operatori sanitari della Usl Umbria 1 ieri si sono presentati in ambulatorio per farsi fare il vaccino, come previsto dalla norma nazionale. Non si sa se anche gli altri otto dipendenti faranno dietro front come i colleghi. Sono state inviate le lettere di sospensione per non avere adempiuto all’obbligo, soprattutto al personale “di comparto”, quindi non medici. Per altri 40 dipendenti della Usl 1 è stata accertata l’inadempienza all’obbligo vaccinale e se nei prossimi giorni non sarà trovata per loro una diversa collocazione anche per loro scatterà la sospensione.

Il provvedimento di sospensione prevede infatti l’allontanamento dal lavoro per tutto il periodo pandemico o comunque non oltre il 31 dicembre. Al momento, alla Usl Umbria 1 sono poco meno di una ottantina le posizioni al vaglio della Direzione per le mancate vaccinazioni. Un provvedimento motivato esclusivamente dall’esigenza di tutelare la salute degli utenti e dei lavoratori.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*