Curva epidemia in “forte” crescita in Umbria, al via vaccinazione bambini

Una campagna, quella per i più piccoli, per la quale si sono già prenotati in 952

 Curva epidemia in "forte" crescita in Umbria, al via vaccinazione bambini

 Curva epidemia in “forte” crescita in Umbria, al via vaccinazione bambini

La campagna di vaccinazione contro il Covid oggi in Umbria ha il volto sorridente di Mattia, 11 anni, e Matilde, sette, i primi a ricevere le prime dosi pediatriche presso il punto di somministrazione dell’Azienda ospedaliera di Perugia. Una campagna, quella per i più piccoli, per la quale si sono già prenotati in 952 in base ai dati della Regione alla mattina del 16 dicembre.

Alberto Verrotti, direttore della clinica pediatrica dell’Azienda ospedaliera, ha parlato di “importanza enorme” della vaccinazione pediatrica per il Covid. “Sappiamo infatti – ha aggiunto – che i più piccoli pur non ammalandosi in maniera seria e non avendo particolari complicanze sono degli ottimi veicoli per trasmetterlo. E questo fa sì che se riusciamo a proteggerli ed evitare che ci sia un’infezione, la diffusione del virus scenderà ulteriormente e avremo dei grandi vantaggi da un punto di vita dell’impatto sociale”.

E dal report settimanale sulla pandemia del Nucleo epidemiologico regionale emerge una diffusione maggiore del virus nella fascia tre-18 anni.
Più in generale nella regione la curva epidemica mostra un trend in “forte” crescita rispetto alle settimane precedenti.

L’incidenza settimanale mobile per 100.000 abitanti al 15 dicembre è pari a 147. Nella settimana 6-12 dicembre tutti i distretti, all’infuori di Media Valle del Tevere e Valnerina, superano i 50 casi per 100.000 abitanti mentre Assisi, Narni-Amelia e Spoleto vanno oltre i 200. Sono 17 i comuni che superano i 200 casi per 100.000 abitanti di cui 5 con più di 5.000 abitanti, Amelia, Assisi, Castiglione del Lago, Gualdo Tadino e Spoleto.
“Ma c’è anche un fattore positivo che è quello delle vaccinazioni” sottolinea l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto. Con, tra l’altro, oltre 6 mila terze dosi somministrate nell’ultimo giorno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*