Covid, risultati promettenti per vaccino italiano in sperimentazione a Oxford

Dimostra l’efficacia e la sicurezza del farmaco e c'è una forte risposta immunitaria

 
Chiama o scrivi in redazione


Ancora casi di Coronavirus oggi in Umbria, la mappa dei comuni il 13 settembre

Covid, risultati promettenti per vaccino italiano in sperimentazione a Oxford

“Serve ancora tempo e prudenza. Ma i primi riscontri scientifici sul vaccino dell’Università di Oxford, il cui vettore virale è fatto a Pomezia e che verrà infialato ad Anagni sono incoraggianti. L’Italia, con Germania, Francia e Olanda, è nel gruppo di testa per questa sperimentazione. Continuiamo ad investire sulla ricerca scientifica come chiave per sconfiggere il virus”. Queste le parole del ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo la pubblicazione sulla rivista scientifica Lancet dei primi risultati sul vaccino messo a punto dallo Yenner Institute dell’università inglese con la collaborazione scientifica italiana.

L’ultimo test condotto sul vaccino in sperimentazione presso i ricercatori britannici dell’Universita’ di Oxford, frutto anche di una collaborazione italiana, avrebbe dato risultati promettenti, dimostrando l’efficacia e la sicurezza del farmaco: lo ha riferito oggi la Bbc.

Secondo l’emittente, la sperimentazione eseguita su 1.077 persone ha rivelato che, dopo l’iniezione del vaccino, classificato come ChAdOx1 nCoV-19, il sistema immunitario dei pazienti ha sviluppato autonomamente gli anticorpi e i globuli bianchi che possono sconfiggere il Covid-19.

I risultati appaiono incoraggianti, tuttavia i ricercatori invitano alla prudenza: prima di confermarne la piena validita’ il vaccino dovra’ essere sottoposto ad ulteriori esami e andra’ testato su un numero ancora maggiore di persone.

Per il vaccino a collaborare con l’istituto Jenner della Universita’ di Oxford, e’ anche la Irbm Science Park, un’azienda di Pomezia fondata nel 2009.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*