Covid-19 Umbria, Lucio Patoia aumento casi sostenibile per ospedali

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid-19 Umbria, Lucio Patoia aumento casi sostenibile per ospedali

Il numero dei nuovi casi in Umbria di coronavirus “è in leggero, ma costante incremento, anche se i valori assoluti si mantengono del tutto entro i limiti della sostenibilità del sistema”. Lo ha detto il dottor Lucio Patoia, presidente della sezione regionale Fadoi, la Società scientifica dei medici internisti ospedalieri.

“Il valore puntuale di Rt – aggiunge – si mantiene al disotto di 1, pur con un intervallo di confidenza ampio, ed in sintesi si può dire che l’andamento epidemico è in linea con i modelli previsionali per l’autunno che la task force regionale aveva elaborato in primavera”.

Il dottor Patoia, relativamente agli ospedali, ha rilevato che “la capacità di assorbire i pazienti Covid positivi che necessitano di ricovero è adeguata”. “Sono attivi in tutti gli ospedali – ha proseguito – i test di screening su tutti i soggetti che debbono essere ricoverati, percorsi dedicati e stanze singole per l’isolamento dei casi sospetti fino alla dimostrazione della negatività.

Le attività ospedaliere in regime di degenza e quelle ambulatoriali procedono senza risentire, almeno per il momento, dell’incremento di numero dei casi. Si può ragionevolmente presumere che il sistema ospedaliero umbro – conclude Patoia – nel suo complesso abbia risorse adeguate alle necessità sia dei pazienti Covid sia di quelli non Covid”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*