Anche la Usl Umbria 1 ha aderito alla campagna “Asma Zero Week”

C’è ancora tempo fino a domani (venerdì 11 giugno) per prenotare

 
Chiama o scrivi in redazione


Anche la Usl Umbria 1 ha aderito alla campagna “Asma Zero Week”

Anche il Servizio di riabilitazione respiratoria e prevenzione tisiopneumologica della Usl Umbria 1, con sede al centro servizi Grocco di Perugia, ha aderito all’iniziativa “Asma Zero Week”, promossa dal 7 all’11 giugno su tutto il territorio nazionale da Federasma e Allergie, dalla Società italiana di allergologia e immunologia clinica (Siaic) e dalla Società italiana di pneumologia (Sip).

Per il quinto anno consecutivo i pazienti che sospettano di soffrire di asma potranno avere una consulenza medica gratuita e se la diagnosi risultasse positiva seguirà l’eventuale presa in carico del paziente. C’è ancora tempo fino a domani (venerdì 11 giugno) per prenotare una consulenza medica chiamando direttamente, o tramite il proprio medico di medicina generale, il numero verde 800628989.

L’asma bronchiale è una malattia infiammatoria cronica delle vie respiratorie; si stima che colpisca nel mondo circa 300 milioni di persone con prevalenza nelle popolazioni che conducono stili di vita “occidentalizzati”. In Italia si stima che ne soffra circa il 5-7% della popolazione. Nel 50% degli adulti e nell’80 % dei bambini asmatici  prevale la forma allergica della malattia e, nel complesso, si calcola che quasi un italiano su quattro abbia presentato una forma di allergia  in un momento della propria vita. Tuttavia si ipotizza che la malattia asmatica sia ampiamente sottostimata, specie nell’età adulta, quando più spesso è caratterizzata da una genesi  non allergica e si associa ad altre patologie, che ne possono condizionare la gravità, come la rinosinusite cronica, il reflusso gastroesofageo e l’obesità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*